frantz

“Frantz”, Ozon e il potere salvifico della menzogna in un grande melò

Frantz (id, Francia, 2016) di François Ozon con Paula Beer, Pierre Niney, Ernst Stötzne, Marie Gruber, Yohann von Bülow, Anton von Lucke, Cyrielle Clair, Alice de Lencquesaing Sceneggiatura di Philippe Piazzo, François Leggi »

636044420514665613-xxx-the-magnificent-seven-81535787

“I magnifici sette”, un remake godibile senza il carisma dell’originale

I magnifici sette (The Magnificent Seven, Usa, 2016) di Antoine Fuqua con Denzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke, Vincent D’Onofrio, Lee Byung-hun, Manuel Garcia-Rulfo, Martin Sensmeier, Haley Bennett, Peter Sarsgaard, Matt Bomer, Leggi »

bridget-jones-3-720x340

“Bridget Jones’s Baby”, un ritorno esilarante per la single della Zellweger

Bridget Jones’s Baby (id, GB, 2016) di Sharon Maguire con Renee Zellweger, Colin Firth, Patrick Dempsey, Emma Thompson, Jim Broadbent, Gemma Jones, Sarah Solemani, James Callis Sceneggiatura di Helen Fielding, Dan Mazer, Leggi »

M

“La vita possibile”, un tema urgente per un dramma fragile e banale

La vita possibile (Italia, 2016) di Ivano De Matteo con Margherita Buy, Andrea Pittorino, Valeria Golino, Bruno Todeschini, Caterina Shulha Sceneggiatura di Valentina Ferlan, Ivano De Matteo Drammatico, 1h 40’, Teodora Film, Leggi »

elvisnixon

“Elvis & Nixon”, commedia biografica discontinua con due grandi attori

Elvis & Nixon (id, Usa, 2016) di Liza Johnson con Michael Shannon, Kevin Spacey, Alex Pettyfer, Johnny Knoxville, Evan Peters, Colin Hanks, Sky Ferreira, Ashley Benson, Tracy Letts, Tate Donovan Sceneggiatura di Leggi »

war-dogs1

“Trafficanti”, commedia semiseria poco riuscita per Todd Phillips

Trafficanti (War Dogs, Usa, 2016) di Todd Phillips con Miles Teller, Jonah Hill, Bradley Cooper, Ana de Armas, Kevin Pollak Sceneggiatura di Stephen Chin, Todd Phillips, Jason Smilovic Commedi, 1h 54’, Warner Leggi »

tommaso

“Tommaso”, Kim Rossi Stuart insostenibile tra donne e nevrosi

Tommaso (Italia, 2016) di Kim Rossi Stuart con Kim Rossi Stuart, Cristiana Capotondi, Jasmine Trinca, Camilla Diana, Dagmar Lassander, Renato Scarpa, Edoardo Pesce, Serra Yilmaz, Ilaria Spada Sceneggiatura di Kim Rossi Stuart Leggi »

questi-giorni-1030x615-700x430

“Questi giorni”, protagoniste distanti in un road movie mal riuscito

Questi giorni (Italia, 2016) di Giuseppe Piccioni con Maria Roveran, Marta Gastini, Laura Adriani, Caterina Le Caselle, Margherita Buy, Filippo Timi, Sergio Rubini, Alessandro Averone, Giulio Corso Sceneggiatura di Giuseppe Piccioni, Pierpaolo Leggi »

“Frantz”, Ozon e il potere salvifico della menzogna in un grande melò

frantz

Frantz (id, Francia, 2016) di François Ozon con Paula Beer, Pierre Niney, Ernst Stötzne, Marie Gruber, Yohann von Bülow, Anton von Lucke, Cyrielle Clair, Alice de Lencquesaing

Sceneggiatura di Philippe Piazzo, François Ozon

Drammatico, 1h 52’, Academy Two, in uscita il 22 settembre 2016

Voto: 8½ su 10

Cineasta mai banale, spesso affascinato dal mezzo cinematografico inteso come mistificazione del reale e “meravigliosa menzogna”, François Ozon porta a compimento nella sua ultima opera Frantz, in concorso all’ultimo Festival di Venezia, il percorso che lega indissolubilmente l’idea del racconto con l’espediente della bugia. Lo fa in un melodramma a sfondo bellico, di struggente eleganza formale, incastonato in un bianco e nero abbagliante che solo sporadicamente si apre a squarci di vita a colori, liberamente ispirato al film di Ernst Lubitsch Broken Lullaby, a sua volta tratto da una piéce teatrale di Maurice Rostand.

“I magnifici sette”, un remake godibile senza il carisma dell’originale

636044420514665613-xxx-the-magnificent-seven-81535787

I magnifici sette (The Magnificent Seven, Usa, 2016) di Antoine Fuqua con Denzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke, Vincent D’Onofrio, Lee Byung-hun, Manuel Garcia-Rulfo, Martin Sensmeier, Haley Bennett, Peter Sarsgaard, Matt Bomer, Luke Grimes

Sceneggiatura di Nic Pizzolatto, Richard Wenk

Western, 2h 12′, Warner Bros. Pictures Italia, in uscita il 22 settembre 2016

Voto: 6 su 10

Non sentiamo di dover dire granché sul remake di Antoine Fuqua del classico di John Sturges, già a sua volta ispirato al capolavoro di Akira Kurosawa I sette samurai. Trattandosi di una copia aggiornata alle regole del blockbuster contemporaneo, non si può dire che il nuovo I magnifici sette non funzioni, anzi, lo spettacolo è ben presente per tutta l’eccessiva durata. Però che noia ancora con questi remake! Non c’è settimana che non ne esca uno.

“Bridget Jones’s Baby”, un ritorno esilarante per la single della Zellweger

bridget-jones-3-720x340

Bridget Jones’s Baby (id, GB, 2016) di Sharon Maguire con Renee Zellweger, Colin Firth, Patrick Dempsey, Emma Thompson, Jim Broadbent, Gemma Jones, Sarah Solemani, James Callis

Sceneggiatura di Helen Fielding, Dan Mazer, Emma Thompson

Commedia, 2h 02’, Universal Pictures International Italy, in uscita il 22 settembre 2016

Voto: 7½ su 10

È vero che il cinema non ha più idee, che ormai si gioca solo di remake, di sequel, di prequel, di reboot. Ma di Bridget Jones si sentiva la mancanza, soprattutto dopo averla congedata con un infelicissimo secondo capitolo cinematografico. L’eroina delle single di tutto il mondo andava vendicata e, dopo 12 anni, ritorna in grande spolvero a soffiare sopra 43 candeline e a dividersi tra due esemplari maschili mica male! È Bridget Jones’s Baby, la terza avventura dell’irresistibile e scorrettissimo personaggio tratto dal romanzo di Helen Fielding che, per l’occasione, è chiamata in sceneggiatura al fianco dell’esperto Dan Mazer e nientemeno della grandissima Emma Thompson (che si ritaglia una particina strepitosa). Torna in regia, invece, Sharon Maguire, che aveva saputo ben dirigere il primo capitolo, mentre a interpretare l’imbranata Bridget c’è sempre Renee Zellweger, ancora una volta anima e corpo di un ruolo che l’ha consacrata, ancora una volta perfetta, nonostante gli inutili ritocchi estetici.

“La vita possibile”, un tema urgente per un dramma fragile e banale

M

La vita possibile (Italia, 2016) di Ivano De Matteo con Margherita Buy, Andrea Pittorino, Valeria Golino, Bruno Todeschini, Caterina Shulha

Sceneggiatura di Valentina Ferlan, Ivano De Matteo

Drammatico, 1h 40’, Teodora Film, in uscita il 22 settembre 2016

Voto: 4½ su 10

Dopo aver raccontato la distruzione di famiglie apparentemente felici in film come Gli equilibristi e I nostri ragazzi, il regista romano Ivano De Matteo prova ora a fare l’inverso, partire da un nucleo famigliare a pezzi e cercare di ricostruirlo con un po’ di speranza. È La vita possibile, dramma accorato ma poco efficace sul tema della violenza alle donne, in cui non c’è odio ma solo voglia di continuare a vivere.

“Elvis & Nixon”, commedia biografica discontinua con due grandi attori

elvisnixon

Elvis & Nixon (id, Usa, 2016) di Liza Johnson con Michael Shannon, Kevin Spacey, Alex Pettyfer, Johnny Knoxville, Evan Peters, Colin Hanks, Sky Ferreira, Ashley Benson, Tracy Letts, Tate Donovan

Sceneggiatura di Joey Sagal, Hanala Sagal, Cary Elwes

Biografico, 1h 28’, Videa, in uscita il 22 settembre 2016

Voto: 6 su 10

Il 21 dicembre del 1970, il re del rock Elvis Presley riuscì a farsi ricevere dall’allora presidente degli Stati Uniti Richard Nixon alla Casa Bianca. Motivo dell’incontro resta ancora un mistero, ma il faccia a faccia farà leggenda. Uniche testimonianze restano una fotografia scattata a suggellare il fatto, e la lettera che Elvis scrisse per portare a termine la sua missione, che iniziava più o meno così: “Caro Signor Presidente, innanzitutto vorrei presentarmi, sono Elvis Presley, l’ammiro, ho molto rispetto per la sua carica e vorrei diventare un agente del governo sotto copertura!”.

“Trafficanti”, commedia semiseria poco riuscita per Todd Phillips

war-dogs1

Trafficanti (War Dogs, Usa, 2016) di Todd Phillips con Miles Teller, Jonah Hill, Bradley Cooper, Ana de Armas, Kevin Pollak

Sceneggiatura di Stephen Chin, Todd Phillips, Jason Smilovic

Commedi, 1h 54’, Warner Bors. Pictures Italia, in uscita il 15 settembre 2016

Voto: 4½ su 10

Una vicenda assurda, eppure incredibilmente vera, è alla base del nuovo film di Todd Phillips, reduce dalla saga di Una notte da leoni e desideroso di dare un nuovo spessore alla sua filmografia. Il risultato, però, non è né carne né pesce. Trafficanti (in originale War Dogs), è un operazione perennemente in bilico tra il serio e il faceto, incapace di unire la satira di costume all’impegno, specie se con un materiale narrativo moralmente ripugnante come quello a disposizione.

“Tommaso”, Kim Rossi Stuart insostenibile tra donne e nevrosi

tommaso

Tommaso (Italia, 2016) di Kim Rossi Stuart con Kim Rossi Stuart, Cristiana Capotondi, Jasmine Trinca, Camilla Diana, Dagmar Lassander, Renato Scarpa, Edoardo Pesce, Serra Yilmaz, Ilaria Spada

Sceneggiatura di Kim Rossi Stuart e Federico Starnone

Commedia, 1h 38’, 01 Distribution, in uscita l’8 settembre 2016

Voto: 2 su 10

Avevamo detto solo poco tempo fa, forse con eccessiva asprezza, che un film come Questi giorni di Giuseppe Piccioni rappresenta tutto il peggio che il cinema italiano odierno avesse da offrire. Ma non avevamo ancora visto Tommaso, opera seconda da regista di Kim Rossi Stuart dopo il felice esordio con Anche libero va bene. Proprio da quest’ultimo riprende il personaggio del titolo, che allora era un ragazzino disadattato e turbato dall’assenza della figura materna nella sua vita, e che oggi si è trasformato in un nevrastenico all’ultimo stadio, di professione attore, afflitto da fisime e tragicamente ossessionato dalle donne.

“Questi giorni”, protagoniste distanti in un road movie mal riuscito

questi-giorni-1030x615-700x430

Questi giorni (Italia, 2016) di Giuseppe Piccioni con Maria Roveran, Marta Gastini, Laura Adriani, Caterina Le Caselle, Margherita Buy, Filippo Timi, Sergio Rubini, Alessandro Averone, Giulio Corso

Sceneggiatura di Giuseppe Piccioni, Pierpaolo Pirone, Chiara Atalanta Ridolfi

Drammatico, 2h, BiM, in uscita il 15 settembre 2016

Voto: 2 su 10

Come troppo spesso accade, il cinema italiano pensa di poter raccogliere consensi con storie di ipotetica introspezione psicologica, sulla scorta di un genere filmico ben codificato, in questo caso il road movie. Questi giorni di Giuseppe Piccioni (in concorso all’appena concluso Festival di Venezia), però, conferma ancora una volta quanto pericolose e povere possano essere queste iniziative, in antitesi con le abnormi ambizioni che il progetto vorrebbe perseguire.

MUSICAL! Italian Musical Awards, la serata al Brancaccio

20160913_222443

MUSICAL! Italian Musical Awards

di ENPI ENTERTAINMENT di Niccolò Petitto

Teatro Brancaccio di Roma, 13 settembre 2016

Di anno in anno si rinnova e si arricchisce la festa del Musical italiano. Martedì 13 settembre si è svolta al Teatro Brancaccio la terza edizione degli OIM (Oscar Italiani del Musical), ribattezzati quest’anno “Italian Musical Awards” (in inglese fa più figo), organizzata da ENPI Entertainment di Niccolò Petitto

Madrina della serata è stata la brava Michelle Hunzicker che, tra numeri coreografati e piccoli interventi canori (duetti con Christian De Sica e Vittoria Belvedere), ha condotto con slancio l’intera scaletta, ridendo e scherzando lei stessa sui suoi errori e il fiatone.

“Un amore all’altezza”, Dujardin in miniatura per una rom-com garbata

up-848x500

Un amore all’altezza (Un homme à la hauteur, Francia, 2016) di Laurent Tirard con Jean Dujardin, Virginie Efira, Cédric Kahn, Stephanie Papanian, César Domboy, Edmonde Franchi

Sceneggiatura di Laurent Tirard, Grégoire Vigneron

Commedia, 1h 38’, Lucky Red, in uscita il 7 settembre 2016

Voto: 6 su 10

Che succede se una donna bella e affermata si innamora di un uomo affascinante ma basso? Ne sa qualcosa Nicole Kidman che, da Tom Cruise all’attuale marino Keith Urban, passando per Lanny Kravitz, non ha mai avuto un partner alla sua “altezza”. Mai quanto il protagonista del film di Laurent Tirard, che non ha nulla a che vedere con l’algida attrice australiana, ma che, anzi, è un remake di un successo argentino (Corazon de Léon di Marcos Carnevale) di tre anni fa.