Chi siamo

Criticalminds.it è una rivista di critica cinematografica e teatrale, con varie incursioni nei territori ad essi affini. Nasce nell’ottobre del 2012 e vive, lotta e si sostiene solo e unicamente della passione dei suoi collaboratori.

Screenshot_2016-11-15-23-58-36-1Giuseppe D’Errico, 1985, pugliese di origine, è critico cinematografico e membro del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI). Laureato con lode in Lettere Moderne con una tesi specialistica in Filologia Dantesca dal titolo “Infernale ossessione – Gli influssi danteschi nel cinema di Peter Greenaway”, collabora con diverse riviste, periodici e siti on line. Nel 2012 si diploma con lode in Critica Giornalistica al Master dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, con una tesi su “A sangue freddo” di Truman Capote. Successivamente collabora con la redazione del canale televisivo Rai Movie. Ha lavorato per quattro anni nella casa di produzione cinematografica Red Film. È insegnante di letteratura e consulente freelance in qualità di esperto di cinema. Su Twitter: @giuseppefinch.

photoAngela Di Giacomantonio, 1986, veneziana dal sangue abruzzese, è giornalista pubblicista e speaker radiofonica. Nel febbraio 2012 consegue con lode la laurea specialistica in “Musicologia e Scienze dello Spettacolo” e si diploma presso l’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” al Master in Critica Giornalistica. Esperta di cinema d’animazione, nel 2016 collabora con Radio Vaticana, dove ha ideato e condotto “Al cinema con Francesco”.

AAEAAQAAAAAAAAk7AAAAJGZiNGY4M2Q3LTY2ZjQtNGYzNS1iY2JmLTI0OWQ2OTEwZWU1NgAndrea Ozza, salentino, lavora come sceneggiatore, drammaturgo, story editor e produttore creativo.
Nasce a Scorrano (Le) il 16 maggio del 1983. Consegue con lode la Laurea Specialistica in “Spettacolo Digitale” presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Subito dopo si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia, nella qualifica di Produttore Creativo e Sceneggiatore. Nel 2012, inoltre, svolge un tirocinio formativo nella “Direzione Fiction” della RAI.
Per il cinema e la tv, è fra gli sceneggiatori di Impazienti, sketch-com per Rai2; è lo Story-Editor e Supervisore artistico delle serie tv I bastardi di Pizzofalcone 1 e 2 e Il commissario Ricciardi, prodotte da Clemart Srl e Rai Fiction. Nel 2018 è sceneggiatore, con Alessandro Gassmann e Maurizio de Giovanni, del film Il Silenzio Grande prodotto da Paco Cinematografica. Nel 2021 è lo sceneggiatore del film Il sale rosa dell’Himalaya tratto dall’omonimo romanzo di Camilla Baresani e prodotto dalla Attitude S.r.l. di Claudia Gerini.
Per il teatro come drammaturgo nel 2014 vince il Premio Claudia Poggiani presieduto da Franca Valeri con il testo Il marito di mia madre presso il Teatro Vascello di Roma. Nel 2019 si aggiudica il Premio Nazionale Teatrale Achille Campanile per il testo 5 panni che si lavano in famiglia.

Collaborano con noi:

Amelia Di Pietro, vive in un piccolo paese dell’Abruzzo fino a 19 anni quando si trasferisce a Bologna e se ne innamora perdutamente, scegliendola come la sua città adottiva. Dopo aver studiato Sociologia nella città felsinea si laurea anche in Giornalismo e Culture Editoriali presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Parma, ottenendo il massimo dei voti con una tesi su una poetessa contemporanea: Patrizia Valduga. La voglia di conoscere, di sapere, di scrivere e l’amore per l’arte e, soprattutto, per il teatro la portano a Roma a conseguire il master di critica giornalistica presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”.

Giulia-Focardi-300x300Giulia Focardi, 1985, è giornalista pubblicista e ufficio stampa. Si laurea in Scienze della comunicazione presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena. Collabora con numerose testate locali, fino al diploma, nel 2012, in critica giornalistica all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, dove scopre la sua anima jazz.

2b81b7eMaddalena Mannino, 1987, siciliana, attrice e rubricista on line. Laureata in Scienze dell’informazione: Editoria e giornalismo, con specializzazione in Musica e Spettacolo presso l’università  Tor Vergata di Roma. Al Master in Critica giornalistica dell’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”  si diploma con una tesi sulla morte del varietà televisivo. Collabora con alcune tv e radio locali e con numerosi webmagazine.

AAEAAQAAAAAAAAjLAAAAJDk5NjFjYjA0LWQ5NzgtNGFhOS05OTYwLTYzYzliYjdiNzVjOQMarco Moraschinelli, romano, classe 1977. Dopo la laurea con lode in Scienze della Comunicazione presso la cattedra di Mario Morcellini con una tesi dal titolo “Idoli virtuali. Il divismo cinematografico femminile tra reale e virtuale”, ottiene un Master in Critica Giornalistica presso l’Accademia D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” nel 2012. Successivamente lavora per APT – Associazione Produttori Televisivi e per la società di produzione cinematografica Combo Produzioni. Dopo un corso di formazione per “Produttore esecutivo cinematografico ed audiovisivo” organizzato da AssForSeo e finanziato dalla Regione Lazio, è impegnato in varie produzioni tra cinema e tv.

26793869_1814837611874399_1285701997_nVincenzo La Gioia, 1973, romano di adozione e pugliese di nascita, si laurea in giurisprudenza a La Sapienza, ma non può soffocare gli interessi artistici. Apre l’agenzia di grafica e comunicazione Stilnovo e consegue alla Sapienza il Master biennale in “Sceneggiatura e scrittura creativa” sotto la guida del Maestro Vincenzo Cerami con cui lavorerà per quattro anni. Successivamente, è anche consulente musicale presso Rai, Mediaset e La7. Autore, drammaturgo e sceneggiatore, è attivo nella produzione di format per tv e radio, testi per teatro e sceneggiature per cinema. Collabora stabilmente ai progetti della Filming Roma. La sua più grande passione è la musica, si diletta a strimpellare e crede fermamente che la Cultura possa essere un’opportunità spendibile realmente nel mondo del lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.