Tag Archives: Elio De Capitani

“Il vizio dell’arte”: Bruni e De Capitani per Bennett a Milano

IL VIZIO DELL’ARTE
di Alan Bennett
Traduzione di Ferdinando Bruni
Uno spettacolo di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia
Costumi di Saverio Assumma
Musiche dal vivo Matteo de Mojana
Con Ferdinando Bruni, Elio De Capitani, Ida Marinelli, Umberto Petranca, Alessandro Bruni Ocaña, Michele Radice, Vincenzo Zampa, Matteo de Mojana
Produzione Teatro dell’Elfo
Con il Patrocinio di Regione Lombardia.
FINO AL 16 NOVEMBRE IN SCENA AL TEATRO “ELFO PUCCINI” DI MILANO.

Voto: 8 su 10

Con un riuscitissimo esercizio di teatro nel teatro, Bruni e De Capitani portano in scena un pezzo vivace, che parla di teatro guardandolo dall’interno, parla di poesia, di omosessualità, di amicizia e di etica.

“Frost/Nixon”: eccellente rappresentazione di un testo senz’anima.

FROST/NIXON
di Peter Morgan
traduzione di Lucio De Capitani
uno spettacolo di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani
con Ferdinando Bruni, Elio De Capitani, Luca Toracca, Nicola Stravalaci, Alejandro Bruni Ocaña, Andrea Germani, Matteo de Mojana, Claudia Coli
luci di Nando Frigerio
suono di Giuseppe Marzoli
una co-produzione Teatro dell’Elfo e Teatro Stabile dell’Umbria
con il contributo di Fondazione Cariplo
durata dello spettacolo 1h e 50, senza intervallo
In replica fino al 30 maggio 2014 al Teatro Argentina di Roma

Voto: 8 su 10

Meraviglioso, come tutti i lavori che distinguono la Compagnia dell’Elfo, per qualità e proposte, nel nostro panorama Italiano. Recitazione impeccabile, ritmo scorrevole, disegno luci e suono che non hanno nulla da invidiare alla magia del cinema. Elio De Capitani e Ferdinando Bruni esprimono la propria arte con una cura quasi maniacale dei dettagli, per la gioia di un pubblico che ritrova, nel Teatro così ben fatto, il piacere di ascoltare belle storie e di godersele senza annoiarsi. 

“Morte di un commesso viaggiatore”: una regia mozzafiato

MORTE DI UN COMMESSO VIAGGIATORE
di Arthur Miller
traduzione di Masolino d’Amico
regia di Elio De Capitani
scene e costumi Carlo Sala
con Elio De Capitani [Willy Loman], Cristina Crippa [Linda Loman], Angelo Di Genio [Biff Loman], Marco Bonadei [Happy Loman], Federico Vanni [Charley] (fino al 20 gennaio), Massimo Brizi [Charley] (dal 21 gennaio), Andrea Germani [Bernard], Gabriele Calindri [Ben], Alice Redini [La Donna/Letta], Vincenzo Zampa [Howard Wagner/Stanley], Marta Pizzigallo [Miss Forsythe/Jenny]
luci di Michele Ceglia
suono di Giuseppe Marzoli
produzione Teatro dell’Elfo con il contributo di Fondazione Cariplo
In scena al Teatro dell’Elfo di Milano fino al 2 febbrario 2014

Voto: 10 su 10

Che il dramma di Arthur Miller fosse tremendamente attuale lo abbiamo già letto e sentito più volte: Morte di un commesso viaggiatore è un testo scritto nel 1949, che affronta i temi del conflitto familiare, della critica al “sogno americano” e della responsabilità morale dell’individuo.
Quello che sconvolge e colpisce di questo allestimento è la straordinaria capacità della regia di fagocitare lo spettatore nel dramma, per farglielo vivere in prima persona.