Tag Archives: Daniele Luchetti

Venezia77 – Fuori Concorso: “Lacci”, un film di Daniele Luchetti, la recensione

Lacci (Italia, 2020) di Daniele Luchetti con Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante, Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Adriano Giannini, Linda Caridi, Simona Tabasco, Antonio Palmese, Antonella Monetti, Francesca De Sapio, Giovannino Esposito, Sveva Esposito, Vito Vinci

Sceneggiatura di Domenico Starnone, Daniele Luchetti e Francesco Piccolo, dal romanzo omonimo di Domenico Starnone (Einaudi)

Drammatico, 1h 40’, 01 Distribution, in uscita il 1 ottobre 2020

Voto: 5½ su 10

La metafora del titolo è facile facile, oltre che abbondantemente spiegata in una sequenza quantomeno didascalica e gratuita: i lacci delle scarpe, annodati tra loro in un modo curioso, diventano il simbolo di un legame di sangue indissolubile eppure fragile, accidentato, sempre sul punto di sciogliersi. Daniele Luchetti torna con Lacci, dal best seller omonimo di Domenico Starnone, a riflettere sulla fatalità dell’istituzione famigliare italiana tra affresco d’epoca e contemporaneità, circondandosi di un cast di prima grandezza e aprendo a sorpresa, ma fuori concorso, la 77ª Mostra del Cinema di Venezia.

“Anni felici”, l’album di Luchetti in una classica commedia all’italiana

Anni Felici (Italia, 2013) di Daniele Luchetti, con Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart, Martina Friederike Gedeck, Samuel Garofalo, Niccolò Calvagna, Benedetta Buccellato, Pia Engleberth

Soggetto e sceneggiatura di Sandro Petraglia, Stefano Rulli, Caterina Venturini, Daniele Luchetti

Commedia, 1h 40’, 01 Distribution, in uscita il 3 ottobre 2013

Voto: 7 su 10

Non stupisce che Daniele Luchetti torni, per la terza volta dopo Mio fratello e figlio unico e La nostra vita, a indagare le dinamiche interne della famiglia italiana. Questa volta, però, lo fa ispirandosi ai suoi genitori e alla sua infanzia, unendo fatti in parte frutto di invenzione e sentimenti (assicura il regista) totalmente autentici. Non si fatica a crederlo: se c’è una cosa perfettamente chiara in Anni felici è proprio la sincerità dei ricordi di un periodo, che si credeva infelice, vissuto tra libertà e paura.

Daniele Luchetti racconta i suoi “Anni felici”

“Il film è un atto d’amore all’umanità dei miei genitori, alla loro capacità e incapacità di vivere le passioni fino in fondo”. Così il regista romano Daniele Luchetti ha presentato alla stampa la sua ultima fatica, Anni felici, dal 3 ottobre in sala con 01 e Rai Cinema, un album di ricordi d’infanzia, tra qualche verità e altrettante bugie costruite per l’occasione, in cui troviamo il padre artista Guido, interpretato da Kim Rossi Stuart, e la mamma passionale e un po’ matta Serena, col volto di Micaela Ramazzotti, alle prese con gelosie, femminismo e voglia di libertà nell’Italia del 1974.