Tag Archives: Amy Schumer

#arenaestiva: “Come ti divento bella”, un film di Abby Kohn e Marc Silverstein, la recensione

Come ti divento bella (I Feel Pretty, Usa, 2018) di Abby Kohn e Marc Silverstein con Amy Schumer, Michelle Williams, Tom Hopper, Rory Scovel, Emily Ratajkowski, Lauren Hutton, Naomi Campbell, Adrian Martinez

Sceneggiatura di Abby Kohn e Marc Silverstein

Commedia, 1h 50′, Universal Pictures/Lucky Red in associazione con 3 Marys, in uscita il 22 agosto 2018

Voto: 6 su 10

Sembra passato un secolo da Amore a prima svista (Shallow Hal), la commedia dei fratelli scorretti Peter e Bobby Farrelly che, senza nulla lasciare all’immaginazione, portarono alle estreme conseguenze lo stereotipo romantico della bellezza interiore che da sempre imperversa sugli schermi cinematografici e un po’ meno nella vita di tutti i giorni. Era il 2001 e il paffutello Jack Black, sotto ipnosi, si innamorava perdutamente di una splendida e sensibile ragazza che ai suoi occhi aveva le fattezze di Gwyneth Paltrow, ma che nella realtà null’altro era se non una goffissima cicciona. Le gag si sprecavano, la tenerezza anche, ma il messaggio era chiaro: bisogna andare oltre l’aspetto fisico per poter apprezzare una persona.

“Un disastro di ragazza”, si ride con Amy Schumer nella commedia di Apatow

Un disastro di ragazza (Trainwreck, Usa, 2015) di Judd Apatow con Amy Schumer, Bill Hader, John Cena, Brie Larson, Colin Quinn, Tilda Swinton, Ezra Miller, Vanessa Bayer, LeBron James, Daniel Radcliffe, Marisa Tomei, Matthew Broderick

Sceneggiatura di Amy Schumer

Commedia, 2h 05′, Universal Pictures International Italy, in uscita il 17 settembre 2015

Voto: 6 su 10

Il nome di Amy Schumer agli italiani dirà poco, ma in patria è una vera star della comicità televisiva. Trentaquatrenne, bionda e paffutella, per il suo esordio da protagonista sul grande schermo si è affidata non solo a una sua sceneggiatura, ma anche al nuovo tycoon della commedia americana sboccata e volgarotta Judd Apatow, che torna alla regia dopo due flop (Funny People e Questi sono i 40) e svariati successi come produttore. Un disastro di ragazza di certo non redimerà il regista agli occhi dei suoi detrattori (contrariamente, i suoi fan andranno in visibilio), ma sicuramente non dispiace.