UROSS, “Claustrofobikronico” il singolo estratto dal secondo album “L’amore è un precario”

uross

Claustrofobikronico: la canzone pop-radio, da cui trarre un video quasi NO-SENSE, è espressione di una banale RISONANZA MAGNETICA,  scintilla che accende il fuoco latente di una claustrofobia fisico-mentale.Lo scorrere fluido e lineare la rendono una sorta di via di fuga dalle circostanze che costringono l’essere umano nel suo posto senza possibilità di sconfinare mai, o quasi mai. Più che una canzone, una seduta d’analisi.

Guarda il video del pezzo! http://www.youtube.com/watch?v=VvUdETtcA9M

L’AMORE è un PRECARIO, il sentimento origine e fine di tutto, tenuto in piedi dal punto interrogativo a misura degli DEI. Non è un disco d’amore, almeno non nel senso più stretto dell’accezione italian-canzonesca-musicale. Ad esempio la stessa parola AMORE, oltre che nel titolo dell’album, viene “spesa” solo una volta, due se si considera la cover, ma la cosa non è affatto il risultato di una volontà, piuttosto invece  di uno sbaglio…proprio come a volte l’amore si manifesta. 11 tracce di cui un omaggio a Rino Gaetano in una delle sue canzoni più popolari ma reinterpretata in modo molto personale. Anche questa è stata solo un caso. L’ambientazione generale del sound si perde tra i grandi spazi pianeggianti a metà strada tra Puglia ed America, ma potrebbe essere anche steppa siberiana ( a tratti). Echi di film e libri mai terminati, restano ad aspettare che qualcuno li legga fino alla fine…ma tranquilli, niente d’intellettuale.

Il primo DEMO “MUSICHE DA 4 SOLDI” datato ottobre 2000, è il risultato di una selezione di 8 tracce, le meno peggio, tra una ventina iniziali. Registrato in maniera del tutto “selvaggia” contiene tra le altre SCIARRABBALL & GODOT (in una forma del tutto diversa dalla versione 2010) che entreranno 10 anni dopo nel primo lavoro ufficiale e LONTANO, che farà parte del secondo lavoro pronto nel 2013. A questo primo abbozzo seguiranno altri 3 DEMO sulla scia “selvaggia” del primo: “SENZA FAR TROPPO RUMORE” del 2002, contenente 5 brani tra cui UN TIPO CHIAMATO DESTINO ed ORMAI ANDATO, “PERSO IN UNA KAMBUSA” del 2003 composto di altri 5 brani incluso L’ETERNAUTA presente sempre nel CD ufficiale ed infine il DEMO “NOIR” del 2004, 11 tracce chitarra e voce, alcune delle quali riprese per essere registrate nel prossimo lavoro. Nel 2005 UROSS comincia a collaborare in pianta stabile con gli ANARTISTI nome associato a tutti quei musicisti che di volta in volta passano a collaborare nelle sessioni in studio o live. Con i 3 primi “ANARTISTI”, letteralmente i NON artisti, lavorano per i live e registrano altri 3 demo: 2007 QUASIXCAOS (11 tracce), raccolta dei lavori precedenti di UROSS con alcun nuovi innesti, tra cui la ballata SOFFIO LEGGERO che lo porta a vincere la finale regionale di PRIMO MAGGIO TUTTO L’ANNO e al primo passaggio radiofonico nella decennale trasmissione musicale DEMO di RADIO RAI UNO. Nel 2008 registra “in casa” l’ennesimo lavoro non ufficiale “FATTO IN CASA” 8 tracce e l’anno successivo sempre “artigianalmente “SOLILOQUIO D’ESTATE”. Si arriva così al 2010 l’anno di “29 FEBBRAIO (Lo Squilibrista)” primo lavoro UFFICIALE in collaborazione con WAVEAHEAD studio e OLIVIA REC. UROSS ha condiviso il palco tra gli altri con: RADIODERVISH, MOMO, LA CRUS, BANDABARDò, CISCO ( già MODENA CITY RAMBLERS), ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO. Più volte finalista regionale per le selezioni di AREZZO WAVE e LOVE WAVE FESTIVAL, vincitore di CANTAUTORI BITONTO SUITE (DARIO SALVADORI presidente di giuria), selezionato dal CLUB TENCO per “IL TENCO ASCOLTA” 2001, trasmesso da DEMO RAI dal 2007 ad oggi per ben 4 volte compreso uno special MONOGRAFICO nel marzo 2010. Il 23 DICEMBRE 2010 viene pubblicato “29 FEBBRAIO (Lo Squilibrista)” con apprezzamenti sia di pubblico che di critica.

www.uross.com

http://www.facebook.com/ pages/Uross/104142012986299

PROMORADIO & UFFICIO STAMPA ||| L’AltopArlAnte

www.laltoparlante.it” www.laltoparlante.it – 348.3650978

(a cura della Redazione)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>