Tag Archives: teatro Brancaccio

“Che disastro di commedia” di Lewis, Sayer e Shields, uno spettacolo di Mark Bell, la recensione

che-disastro-di-commedia-2018

CHE DISASTRO DI COMMEDIA
di Henry Lewis, Jonathan Sayer, Henry Shields

traduzione Enrico Luttmann
con Luca Basile, Alessandro Marverti, Valerio Di Benedetto, Yaser Mohamed, Marco Zordan, Stefania Autuori, Viviana Colais, Gabriele Pignotta
Scene: Nigel Hook, riprese da Giulia De Mari
Assistente scene: Cristina Gasparrini
Costumi: Roberto Surace, ripresi da Francesca Brunori
Musiche: Rob Falconer
Disegno Luci: Marco Palmieri
regia di Mark Bell

In scena al Teatro Brancaccio dal 5 all’8 aprile

Voto: 8½ su 10

Cosa succede quando una produzione amatoriale mette in scena un giallo alla Agatha Christie e sul palco, mentre la performance va in scena, accade ogni possibile disgrazia nello spettro del possibile (e dell’impossibile)? Immaginate – a qualcuno sarà capitato – che gli attori dimentichino le battute, che la scenografia perda pezzi, che un tecnico del suono “distratto” inserisca musiche e effetti sonori fuori tempo. Irritante, fastidioso, certamente imbarazzante sia per le persone sul palco che per il pubblico in sala.

“Robin Hood – Il musical” di Beppe Dati, uno spettacolo di Mauro Simone, la recensione

DSC_4293-copia

ROBIN HOOD – Il musical

Una produzione Tunnel produzioni e Medina produzioni
Testi e musiche di Beppe Dati
con Manuel Frattini e Fatima Trotta
Regia di Mauro Simone
Coreografie Gillian Bruce
Arrangiamenti di Eric Buffat

Al teatro Brancaccio di Roma dal 13 al 25  marzo 2018

Voto: 6 su 10

Robin Hood – Il musical, visto in scena al Brancaccio, si appresta a terminare il lungo tour 2018 che ha toccato decine di città in tutta la penisola. Lo spettacolo, per usare l’espressione usata dall’autore Beppe Dati, è una versione 2.0 di quella che ha debuttato circa 10 anni fa. Purtroppo non abbiamo avuto modo di apprezzare la precedente versione, ma possiamo dire che quella attuale fatica a scrollarsi di dosso il peso di tutti questi anni.

“Hairspray – Grasso è bello” di Thomas Meehan e Mark O’Donnell, uno spettacolo di Claudio Insegno, la recensione

Hairspray

HAIRSPRAY – GRASSO È BELLO
di Thomas Meehan e Mark O’Donnell

Produzione Teatro Nuovo di Milano

Libretto: Mark O’Donnel, Thomas Meehan
Musiche: Marc Shaiman
Testi: Scott Whittman, Marc Shaiman

GIAMPIERO INGRASSIA – Edna Turnblad
MARY LA TARGIA – Tracy Turnblad
FLORIANA MONICI – Velma Von Tussle
GIANLUCA STICOTTI – Corny Collins
BEATRICE BALDACCINI – Amber Von Tussle
RICCARDO SINISI – Link Larkin
CLAUDIA CAMPOLONGO – Prudy Pingleton
GIULIA SOL – Penny Pingleton
ROBERTO COLOMBO – Wilbur Turnblad
ELDER DIAS – Seaweed J. Stubbs
LUCA SPADARO – Mr. Pinky/Harriman F.Spritzer
CRISTINA BENEDETTI -Little Insez/Dynamites
FRANCESCA PIERSANTE – The Dynamites
STEPHANIE DANSOU – The Dynamites
HELEN TESFAZGHI – Motormouth Maybelle
E con FABIO GENTILE – FEDERICA NICOLO’ – MONICA RUGGERI – MARTINA LUNGHI – GIUSEPPE BRANCATO – MAX FRANCESE – ROBERT EDIOGU
Disegno Luci – Alin Teodor Pop
Disegno Audio – Simone Della Scala
Riadattamento Scene – Roberto e Andrea Comotti
Costumi ripresi da Alessia Donnini
Trucco – Chiara Mastellaro
Foto – Luca Vantusso/Angela Bartolo LKV Photo Agency
Direzione Musicale/Tastiera 1 – M° Angelo Racz
Coreografie – Valeriano Longoni
Regia – Claudio Insegno

Al Teatro Brancaccio di Roma fino al 4 marzo 2018

Voto: 7 su 10

Dopo 8 anni dal primo adattamento italiano realizzato da Piparo, torna in Italia il musical più “cotonato e laccato” di sempre: Hairspray – Grasso è bello! Questo nuovo allestimento, prodotto dal Teatro Nuovo di Milano, arriva a Roma, dopo le prime repliche meneghine, come uno degli spettacoli di punto del cartellone del Teatro Brancaccio.

“La regina di ghiaccio – Turandot”, uno spettacolo di Maurizio Colombi, la recensione

Turandot-La-regina-di-ghiaccio-6-645x339

TEATRO BRANCACCIO
LORELLA CUCCARINI in

LA REGINA DI GHIACCIO
ispirato alla Turandot di Giacomo Puccini

musica DAVIDE MAGNABOSCO, PAOLO BARILLARI, ALEX PROCACCI
testi MAURIZIO COLOMBI, GIULIO NANNINI
scene ALESSANDRO CHITI, costumi FRANCESCA GROSSI
disegno luci ALESSIO DE SIMONE, disegno suono EMANUELE CARLUCCI
videografica MARCO SCHIAVONI direzione musicale e arrangiamenti DAVIDE MAGNABOSCO
coreografie RITA PIVANO
aiuto regia DAVIDE NEBBIA, assistente coreografie FRANCESCO SPIZZIRRI
con LORELLA CUCCARINI nel ruolo di TURANDOT
PIETRO PIGNATELLI nel ruolo di CALAF, SIMONETTA CARTIA nel ruolo di CHANG’È, SERGIO MANCINELLI nel ruolo di YAO, VALENTINA FERRARI nel ruolo della strega TORMENTA, FEDERICA BUDA nel ruolo della strega GELIDA, SILVIA SCARTOZZONI nel ruolo della strega NEBBIA, GIANCARLO TEODORI nel ruolo di PING, JONATHAN GUERRERO nel ruolo di PONG, ADONÀ MAMO nel ruolo di PANG, PAOLO BARILLARI nel ruolo di ALTOUM, FLAVIO TALLINI nel ruolo del PRINCIPE DI PERSIA, LAURA CONTARDI nel ruolo di ZELIMA
Ensemble LUCA CONTINI, MARTINA GABBRIELLI, FILIPPO GRANDE, CAMILLA MAFFEZZOLI, ANTONELLA MARTINA, ELEONORA PELUSO, IVAN TRIMARCHI
Regia MAURIZIO COLOMBI

In scena al Teatro Brancaccio di Roma fino al 26 marzo 2017

Voto: 5 su 10

Come si può descrivere la delusione provata per uno spettacolo che, sulla carta, aveva tutte le carte in regola per essere un successone? Eppure a questa Regina di Ghiaccio, vagamente ispirata alla fiaba persiana da cui nacque la Turandot di Giacomo Puccini, non riesce di indovinare quel giusto mix di intrigo e ironia che era stato alla base dell’enorme riscontro di pubblico di Rapunzel, una produzione che vedeva all’opera la stessa squadra artistica che è impegnata oggi sul paco del Teatro Brancaccio. Ritorna Maurizio Colombi alla regia, così come le musiche di Davide Magnabosco e le coreografie di Rita Pivano, ma soprattutto ritorna Lorella Cuccarini, infaticabile professionista questa volta al servizio di una fiacca rivisitazione di tempi e luoghi pucciniani in salsa pop-rock.

“RENT – Il musical”, messa in scena problematica del capolavoro di Jonathan Larson

rentstagioni

RENT – IL MUSICAL

Libretto, musiche e testi: Jonathan Larson
Drammaturgia: Lynn Thomson
Soggetto originale: Billy Aronson
Arrangiamenti musicali: Steve Skinner
Una produzione Dafni Spettacoli di Giorgio Maddalena
Adattamento italiano: Alessandro Vivona
Regia: Gisella Calì
Con: Roberto Rossetti, Salvador Axel Torrisi, Giuseppe Verzicco, Giovanna D’Angi, Natascia Fonzetti, Matteo Volpotti, Arianna Galletti, Enrico Sortino.
Direzione dei cori: Rosy Messina
Vocal coach: Mariella Arghiracopulos, Renato Vinciguerra
Audio editing: Giacomo Buccheri

Andato in scena al teatro Brancaccio di Roma il 2 febbraio 2016

Voto: 5 su 10

Jonathan Larson morì all’improvviso a 36 anni, il 25 gennaio del 1996, il giorno prima dell’esordio ufficiale del suo musical al New York Theatre Workshop. Compositore e drammaturgo statunitense, non ebbe modo di gioire del grande successo di “Rent” opera rock liberamente ispirata nientemeno che a “La Bohème” di Giacomo Puccini: ottavo musical più longevo di Broadway, per 12 anni in cartellone, acclamato dal pubblico e lodato dalla critica, si aggiudicò nientemeno che il Premio Pulitzer e ben 4 Tony Awards, tra cui quello per il Miglior Musical proprio nell’anno del suo debutto.

“Sister Act – Il musical”, dal cinema al palco il risultato è travolgente

sister-act-il-musical-770x439_c

Viola Produzioni
Alessandro Longobardi
Compagnia della Rancia

SISTER ACT
il musical

BELIA MARTIN
nel ruolo di Deloris Van Cartier
PINO STRABIOLI
nel ruolo di Monsignor O’Hara
SUOR CRISTINA
nel ruolo di Suor Maria Roberta
FRANCESCA TAVERNI
nel ruolo della Madre Superiora

e con Felice Casciano, Marco Trespioli, Claudia Campolongo, Manuela Tasciotti, Veronica Appeddu, Silvano Torrieri, Vincenzo Leone, Renato Crudo, Brian Boccuni, Giancarlo Capito, Giulia Dascoli, Jessica Francesca Lorusso, David Marzi, Marzia Molinelli, Valentina Naselli, Elena Nieri, Rosa Odierna, Marco Pasquini, Helen Tesfazghi
scene GABRIELE MORESCHI, direzione musicale STEFANO BRONDI, coreografie RITA PIVANO

musiche di ALAN MENKEN
liriche GLEN SLATER
testo CHERI STEINKELLNER
e BILL STEINKELLNER
dialoghi aggiunti DOUGLAS CARTER BEANE
basato su film TOUCHSTONE PICTURE “Sister Act”

regia di SAVERIO MARCONI

In scena al Teatro Brancaccio di Roma dal 10 dicembre 2015 al 24 gennaio 2016

Voto: 9 su 10

Un risultato così alto, a fronte di un modello cinematografico di inossidabile freschezza, era difficile se non impossibile da attendersi. E invece l’allestimento di Sister Act firmato da Saverio Marconi per Viola Produzione e Compagnia della Rancia, fortemente voluto dal direttore artistico del Teatro Brancaccio di Roma Alessandro Longobardi, ha superato ogni più rosea aspettativa, traducendosi in un vero trionfo.

“Lo schiaccianoci”, la compagnia bulgara Sofia City Ballet al Brancaccio

Teatro di San Carlo - Lo Schiaccianoci - Musica: Pëtr Il'ič Čajkovskij

Sofia City Ballet

LO SCHIACCIANOCI

Musica: Peter Ilyich Tchaikovsky; Coreografia: Marius Petipa; Messa in scena e balletmaster: Yordan Krastev; Scenografie: Anatoliy Nejni; Costumi: Meglena Ilieva; Trucco: Ianka Doytchinova

Solisti Principali:
Vessa Tonova – Prima Ballerina del Balletto Nazionale di Sofia/ Tatiana Goljakova – Prima Ballerina del Balletto Nazionale di Ucraina
Ovidiu Iancu – Primo Ballerino del Balletto Nazionale di Bucharest/ Emil Yordanov – Promo Ballerino del Balletto Nazionale di Sofia

In scane al Teatro Brancaccio di Roma 1-2 dicembre

Voto: 7 su 10

Al Teatro Brancaccio di Roma, ancora per qualche serata (il 3 e il 4 dicembre è la volta del Lago dei cigni, mentre il 5 e il 6 si chiude con La bella addormentata) è possibile vedere all’opera la Sofia City Ballet, la prima compagnia privata bulgara di balletto classico, creata nel 2009 con l’idea di unire i migliori ballerini bulgari in una nuova compagnia di danza creativa e per fornire opportunità di crescita ai giovani e talentuosi ballerini di formazione classica.

“Cousine & Confessions”, un allegro invito a cena tra lacrime e sorrisi

Cousine & Confessions

COUSINE & CONFESSIONS

Creazione e Regia Shana Carroll, Sébastien Soldevila
Interpreti Sidney Iking Bateman, Héloïse Bourgois, Melvin Diggs, Mishannock Ferrero, Anna Kichtchenko, Gabriela Parigi, Emile Pineault, Matias Plaul, Pablo Pramparo
Assistente artistico, Direttore di palco Sabrina Gilbert Direzione musicale Sébastien Soldevila
Sound Engineer Colin Gagné Disegno luci Éric Champoux Scenografia Ana Cappelluto Props Cloé Alain-Gendreau
Costumi Anne-Séguin Poirier Apparato acrobatico Yannick Labonté Acrobatic Design Jérôme LeBaut
Acrobatic coaching Francisco Cruz Assistente alla scenografia Clara Maria Gonzalez
Consulente per la cucina Mat & Alex Winnicki – Satay Brothers Manager di produzione Luc Paradis
Direttore tecnico Yves Touchette Musiche originali, Arrangiamenti Nans Bortuzzo, Raphaël Cruz, Colin Gagné, Spike Wilner, DJ Pocket Canto Alexandre Désilets, Frannie Holder Chitarra Serge Nakauchi-Pelletier & Benoit Landry
C.E.O. Nassib El-Husseini Direzione Artistica Shana Carroll, Isabelle Chassé, Patrick Léonard, Gypsy Snider, Sébastien Soldevila, Samuel Tétreault
Direzione Touring, Sviluppo, Eventi speciali Tina Diab Comunicazione Marion Bellin
Ispirato al libro “Young and Hungry” di Suzanne Taylor

Voto: 10 su 10

La 30ª edizione del Romaeuropa Festival regala al pubblico italiano uno spettacolo di grande sentimento e umana passione, un allestimento originalissimo e genuinamente divertente che, più volte nel corso della messa in scena, viene sottolineato dall’applauso spontaneo ed entusiasta del pubblico al Teatro Brancaccio di Roma.

Les ballets jazz de Montréal: una festosa celebrazione della gioia di vivere

Les ballets jazz de Montréal

LES BALLETS JAZZ DE MONTRÉAL

Mono Lisa
coreografia di Itzik Galili
assistente coreografo Elisabeth Gibiat
composizione di musica e suoni Thomas Höfs with Itzik Galili
ballerini Céline Cassone e Alexander Hille
Kosmos
coreografia di Andonis Foniadakis
musiche di Julien Tarride
luci di James Proudfoot
costumi di Philippe Dubuc
Harry
coreografie di Barak Marshall
musiche di Tommy Dorsey, Taraf Ionel Budisteanu,Balkan Beat Box, The Andrews Sisters, Anatol Stefanet, Dejan Petrovic, Sidney Bechet, Varsavia Village Band, il Quartetto ungherese, Goran Bregovic, Maria Callas, Wayne Newton
lighting design Daniel Ranger
costumi di Anne-Marie Veevaete

Voto: 8 su 10

Quella andata in scena sul palco del Teatro Brancaccio in Roma è una riflessione a tutto campo sui molteplici aspetti della natura umana che, attraverso il linguaggio della danza contemporanea, trova corpo terreno nelle geometriche movenze dei 14 danzatori de Les ballets jazz de Montréal.

Teatro Brancaccio – Presentazione Stagione 2015-2016, tra novità e grandi ritorni

20150623_121213

Il 23 Giugno u.s. è stata presentata al pubblico e alla stampa la prossima stagione teatrale 2015-2016 del Teatro Brancaccio di Roma che porta la firma anche per quest’anno del direttore artistico Alberto Longobardi.

In apertura della conferenza stampa, il direttore artistico, ha voluto condividere con la stampa la propria protesta contro il diniego del MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) che il Teatro Brancaccio ha ricevuto in merito alla sua richiesta di riconoscimento come “Centro di Produzione”. Tale riconoscimento è essenziale, spiega Longobardi, per poter avere accesso alle agevolazioni e finanziamenti erogati dal FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo) e poter programmare su medio termine le nuove produzioni teatrali.