Tag Archives: muore

Karen Black è morta, addio a un simbolo degli anni ’70

KAREN-BLACK-AUTOGRAPHED

Dopo una lunga battaglia con il cancro, è morta ieri, all’età di 74 anni, l’attrice americana Karen Black.

Simbolo della cinematografia indipendente degli anni Settanta e autentico mito dell’epoca, Black prese parte a film indimenticabili quali Easy Rider – Libertà e paura (1969) di Dennis Hopper, Cinque pezzi facili (1970) di Bob Rafelson, Il grande Gatsby (1974) di Jack Clayton, Airport ’75 (1975) di Jack Smight, Il giorno della locusta (1975) di John Schlesinger, Trilogia del terrore (1975) di Dan Curtis, Nashville (1975) di Robert Altman, Complotto di famiglia (1976) di Alfred Hitchcock, Ballata macabra (1976) di Dan Curtis, Capricorn One (1978) di Peter Hyams, Jimmy Dean, Jimmy Dean (1982) di Robert Altman, Invaders (1986) di Tobe Hooper.

Morto Vincenzo Cerami, scrisse “La vita è bella” per Benigni

images

E’ morto Vincenzo Cerami. Lo sceneggiatore e scrittore, nato a Roma il 2 novembre 1940, candidato all’Oscar nel 1999 per La vita è bella di Roberto Benigni, era malato da tempo.

Allievo di Pier Paolo Pasolini, ha sempre considerato questo incontro determinante per le sue scelte successive.

Sposato con Graziella Chiarcossi, cugina di Pier Paolo Pasolini, ha avuto due figli, l’attrice Aisha, nata dall’unione con la prima moglie Mimsy Farmer, e Matteo, giovane regista.

Nel 1976 pubblica il suo primo romanzo Un borghese piccolo piccolo, feroce satira delle frustrazioni piccolo-borghesi che avrà una fortunata trasposizione cinematografica diretta da Mario Monicelli e interpretata da Alberto Sordi e Shelley Winters, e da lui stesso sceneggiato.

Tra le tante scritture per il cinema, quelle di Casotto (1977) di Sergio Citti, Colpire al cuore (1983) di Gianni Amelio, Tutta colpa del Paradiso (1984) di Francesco Nuti, Segreti, segreti (1985) di Giuseppe Bertolucci, Il piccolo diavolo (1988), Johnny Stecchino (1991) e Il mostro (1995) di Roberto Benigni, Manuale d’amore (2005) di Giovanni Veronesi.

Cory Monteith stroncato da un overdose di eroina e alcol

729436

Cory Monteith è stato ucciso da un mix di eroina e alcol. Le autorità canadesi hanno rivelato i risultati dell’autopsia e degli esami tossicologici condotti lunedì sul corpo del 31enne attore di Glee, trovato senza vita il 13 luglio in un albergo di Vancouver.

Per ora non sono stati resi noti altri dettagli sulla morte di Monteith, definita dal coroner «un tragico incidente». La famiglia è stata informata, ma chiede che venga rispettata la sua privacy in questo momento difficile.

Ci lascia Tonino Accolla, la voce del cinema e della tv contemporanea

accolla-tonino-homer-simpson-murphy-tuttacronaca

È morto oggi a Roma, a 64 anni, Tonino Accolla, grande doppiatore italiano ma anche dialoghista e direttore del doppiaggio (tra gli altri, di film come Il silenzio degli innocenti, Braveheart e Hot Shots!). Era nato a Siracusa il 9 aprile del 1949. Era malato da tempo e si è spento quest’oggi nella capitale. 

Morto Cory Monteith di “Glee”, aveva 31 anni

Cory-Monteith_650x447

Un grande lutto si abbatte sul mondo del piccolo schermo americano. Ieri notte l’attore Cory Monteith è stato ritrovato senza vita in una camera al 21° piano dell’albergo Pacific Rim di Vancouver, in Canada. La star della serie tv Glee (dove vestiva i panni di Finn) aveva solo 31 anni. Ancora non chiare le cause del decesso anche se le alcune voci parlano di una overdose: era del resto noto che il giovane attore, purtroppo, aveva problemi di droga e giusto qualche mese fa aveva interrotto il suo lavoro nel musical della Fox – di cui erano in corso le riprese della 4^ stagione – per andare in riabilitazione in una clinica per la cura delle dipendenze da alcool e droga.

Muore a Roma James Gandolfini, star del serial “I Soprano”

James Gandolfini at the Toronto film festival in 2006.

Ci ha lasciati, a soli 51 anni, uno dei volti televisivi più apprezzati della serialità americana, James Gandolfini, l’indimenticabile interprete del gangster depresso Tony Soprano, ruolo ricoperto per sette stagioni nel telefilm della HBO I Soprano, dal 1999 fino al 2007, e per il quale vinse un Golden Globe, tre Premi Emmy e tre Sag Award.

L’attore, nato a Westwood il 18 settembre del 1961, è scomparso a seguito di un infarto ieri a Roma, dove si trovava in vacanza nell’attesa di sbarcare in Sicilia come ospite del Taormina Film Festival.

Muore Regina Bianchi. Muore “un piezz’ e core”

l-attrice-regina-bianchi-202280

Ha vissuto la sua vita sul palcoscenico sin dai primissimi giorni di vita, ora cala il sipario sulla storia della stupenda Regina Bianchi, morta a Roma ieri all’età di 92 anni.
I funerali si svolgeranno lunedì mattina a Roma, nella parrocchia dei Sacri Cuori di Gesù e Maria in via Magliano Sabina, nei pressi di piazza Vescovio.
Era nata a Lecce il primo gennaio 1921, da genitori di origine francese, il suo vero nome era: Regina D’Antigny.

Il mondo del fumetto in lutto per Carmine Infantino

images

Mentre a Roma è ancora in corso il Romics, la fiera capitolina dedicata al Fumetto ed ai videogiochi un nuovo lutto colpisce il mondo dei Supereroi di carta: è morto Carmine Infantino, padre del “nuovo Flash” e direttore artistico ed editoriale della DC tra il 1967 ed il 1971.
E’ considerato tra i maggiori esponenti della Silver Age dei comics statunitensi e punto di riferimento per le moderne versioni grafiche di molti supereroi; l’equivalente di Stan Lee, leader della Marvel Comics.

Addio a Franco Califano

Franco-Califano-e1364674900143Si spegne, nella sua casa di Acilia, Franco Califano, 75 anni. Solo pochi giorni fa, il 18 marzo scorso, si era esibito al Teatro Sistina di Roma. In realtà, il cantautore romano, era malato da tempo. Per lui, il Sindaco Alemanno, ha proposto la camera ardente, perché personalità artistica fra le più rappresentative della Capitale: un gesto affettuoso di addio a “Er Califfo”.