“Rumors” di Neil Simon, uno spettacolo di Flavio De Paola, la recensione

Sfondo-Rumors-1024x677

RUMORS

di Neil Simon
Regia Flavio De Paola
con Flavio De Paola, Maria Cristina Gionta, Emiliano Ottaviani, Giuseppe Abramo, Alessia Di Fusco, Stefano Centore, Annamaria Fittipaldi, Marina Pedinotti

In scena al Teatro degli Audaci di Roma fino al 22 gennaio

Voto: 7 su 10

Rumors (tradotto, “pettegolezzi”) è uno degli ultimi ruggiti di un grande leone della drammaturgia americana come Neil Simon, forse il massimo e più celebre dissacratore delle ipocrisie della middle class d’oltreoceano. Scritta nel 1988, non troppo conosciuta e ancor meno rappresentata, complice la mancanza di una riduzione cinematografica che sovente ha toccato la produzione dell’autore di A piedi nudi nel parco e Il prigioniero della seconda strada, questa commedia si poggia su un meccanismo narrativo perfettamente rodato: un invito a cena a casa di amici in cui generare scompiglio.

La casa, o per meglio dire, il salotto in questione è quello di Charlie e Myra Brock (non li vedremo mai), che organizzano un party per festeggiare il loro decimo anniversario di nozze. Ma, quando il sipario si apre, in scena ci sono solo i primi due ospiti della serata, in preda al panico dopo che Charlie, vicesindaco di New York, ha forse tentato di suicidarsi, ferendosi solo al lobo dell’orecchio. Gli invitati continuano a bussare alla porta e, in definitiva, le coppie a doversi barcamenare in questa bizzarra situazione d’alta società in pericolo sono quattro. Un unico monito vale per tutti: non far assolutamente trapelare la notizia per non creare uno scandalo e perdere, così, la complice amicizia col vicesindaco. Ma, si sa, quando la ricca borghesia viziata newyorkese deve fronteggiare una situazione delicata, le sole cose a venire a galla sono segreti, frustrazioni e maldicenze. E le lingue degli ospiti dei Brock sono affilatissime…

Il testo è una tipica farsa americana che, per essere efficace, ha bisogno soprattutto di un gruppo di interpreti dai tempi brillanti serrati. In caso contrario, in scena si vedrà solamente una banda malamente esagitata. Non accade, fortunatamente, alla Compagnia degli Audaci di Flavio De Paola che, nell’omonimo teatro ancora poco battuto in zona Porta di Roma, ha allestito uno spettacolo di assoluto pregio. Chi più e chi meno, gli attori hanno saputo reggere il ritmo forsennato dei dialoghi di Simon, colorandoli qua e là con alcune sapide connotazioni personali; su tutti, si fanno notare la sicurezza e l’energia comica di Giuseppe Abramo e Maria Cristina Gionta. Capita, così, di recarsi a teatro senza alcuna aspettativa (salvo quella per il testo affrontato) e di uscirne, invece, piacevolmente sorpresi. Rumors è in scena fino al 22 gennaio, vale la pena approfittarne.

Giuseppe D’Errico

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>