Ricette per essere felici ed aiutare la Lega del Filo d’Oro

spaventapasseri di l1

La casa delle culture di Roma ospita la piece “Ricette per essere felici… o quasi”. La particolarità di questa rappresentazione è (oltre al collage di testi di Achille Campanile e Anton Cechov) il fatto che l’intero ricavato sarà devoluto alla Lega del Filo d’Oro.
Paolo e Teresa si sono trasferiti da poco in un paese della provincia Italiana. Con sincero animo altruista, ma anche per soddisfare le proprie ambizioni represse, decidono ingenuamente, e senza alcuna esperienza, di coinvolgere una coppia, che credono influente, nella messa in scena di uno spettacolo teatrale a scopo di beneficienza. Persuasi che questi possano risolvere tutti i problemi legati alla loro inesperienza artistica e che la loro stessa presenza assicuri una grande affluenza di pubblico.
Ben presto si troveranno coinvolti a dover affrontare in un crescendo di equivoci  comici l’irruenza e l’arroganza di una coppia di marito e moglie forse più incompetente di loro.
È questa la trama che racchiude quattro testi di Achille Campanile e tre di Anton Cechov che, in un susseguirsi di entrate e uscite da un testo all’altro raccontano paradossali situazioni di coppia e di  rapporti umani.
I formidabili meccanismi comici e l’abilità nell’evidenziare il grottesco umano di questi due grandi  autori, pur distanti tra loro per paese e epoche diverse, sorprendentemente si fondono, si intersecano, si confrontano in un crescendo di ironia e nonsense  dando vita ad una pièces esilarante, surreale  e attuale.
Diretto da Patrick Rossi Gastaldi, con Paolo Graziosi, Elisabetta Arosio, Luisa Maneri e Roberto Ziviani; sarà in scena dal 5 al 17 marzo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>