“Questione di tempo”, rom-com delle grandi emozioni, fatevi del bene

Questione-di-tempo-trailer

Questione di tempo (About time, GB, 2013) di Richard Curtis, con Domhnall Gleeson, Rachel McAdams, Bill Nighy, Tom Hollander, Margot Robbie, Lydia Wilson, Lindsay Duncan, Will Merrick

Sceneggiatura di Richard Curtis

Commedia, 2h 03′, Universal Pictures International Italia, in uscita il 7 novembre 2013

Voto D’Errico: 7½ su 10

Voto Ozza: 7 su 10

Possiamo sperare che Questione di tempo non sia, come annunciato dal diretto interessato, il congedo dal mondo del cinema di Richard Curtis, uno dei più apprezzati autori di commedie romantiche del cinema contemporaneo, premio Oscar per la sceneggiatura di Quattro matrimoni e un funerale, e mente di Notting Hill e Love Actually . Se così fosse, avremo almeno la consolazione di salutarlo con quest’ultimo delizioso esemplare nato dalla sua penna.

quest_loc_ita-596x884Sentimenti e soprannaturale, la fiaba è al completo. Perché il protagonista del film, Tim (Domhnall Gleeson, figlio di Brendan), il giorno del suo 21esimo compleanno scopre di poter viaggiare a ritroso nel tempo, e come lui anche tutti gli uomini di famiglia, babbo compreso (un magnifico Bill Nighy). Non potrà cambiare la storia, ma solo quanto accade o già accaduto durante la sua esistenza. Pur sempre un’opportunità che il ragazzo mette a frutto conquistando l’impacciata e americana Mary (Rachel McAdams), conosciuta per caso, persa e poi ritrovata tra mostre fotografiche e party da imbucato. L’idillio è duraturo ma neppure il dono di Tim può impedire il naturale decorso degli eventi della vita.

Nulla di particolarmente originale, e forse la scrittura soffre anche una certa prolissità. Eppure non si può fare altro che rimanere completamente conquistati dal calore e dal candore tutto britannico di questa tenera storia d’amore che se ne va a spasso nel tempo. Dialoghi e situazioni brillanti, risate a volontà, una confortevole sensazione di umanità, due splendidi interpreti (la sorridente McAdams è una garanzia del genere) e una colonna sonora trascinante in cui trova spazio (non riveleremo come e dove) anche il nostro amato Jimmy Fontana con “Il mondo”.

Finale delle grandi emozioni: attimo dopo attimo, giorno dopo giorno, viviamoci tutto come fosse la cosa più bella al mondo. Sembra scontato ma Questione di tempo ci dimostra questo e l’altro. Fatevi del bene, andatelo a vedere.

Giuseppe D’Errico

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>