Al via la VII edizione del Bologna Jazz Festival.

BolognaJazz

Ha preso il via nella giornata di ieri la settima edizione di Bologna Jazz Festival. La manifestazione, organizzata dall’Associazione Bologna in Musica con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Bologna, del main sponsor Gruppo Hera, insieme ad altri numerosi partner istituzionali e privati, si svolgerà dal 15 al 25 novembre, in memoria di Massimo Mutti – amato bolognese, direttore artistico del festival dal 2006, al quale è stato in grado di restituire nuova energia e vita, improvvisamente scomparso alla vigilia dell’edizione appena avviata.
Grazie anche alla filosofia con cui Mutti aveva strutturato il festival – “Massimo era convinto che un festival, per potersi definire “internazionale” – si legge dalla nota stampa – non debba solo ospitare artisti di grosso calibro provenienti da paesi differenti, ma debba anche sapersi imporre nello scenario mondiale per qualità e capacità di raggiungere un pubblico il più vasto possibile” – questa settima edizione conferma fortemente la centralità dell’iniziativa all’interno del panorama stagionale degli eventi jazzisitici italiani.
Come ogni anno, fortemente concentrato sull’alta qualità delle proposte musicali, il programma del 2012, strutturato in maniera dinamica per teatri e club, si caratterizza per alcuni ritorni di prestigio e prime di grande livello.
L’inaugurazione è stata affidata al Brad Mehldau Trio, che ha conquistato la scena del Teatro Comunale di Ferrara nella serata di ieri. Il pianista statunitense, classe 1970, star indiscussa del panorama jazzistico internazionale, si è presentato con i due partner storici del suo trio, Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria, che, oltre ad essere due rinomati jazzisti internazionali attivissimi sulla scena statunitense, sono noti per aver prestato suoni, creatività e estro nella composizione della colonna sonora originale di L.A. Noir – il più costoso videogioco della storia, nonché il primo ad essere presentato ad un festival di cinema.
Ma la leggenda continua e, questa sera, prenderà la forma di una vera e propria icona storica del jazz mondiale, per un’esclusiva nazionale di altissimo rilievo: Chick Corea sarà il protagonista, al Teatro EuropAuditorium, di un fantastico trio, composto da Christian McBride – uno dei migliori contrabbassisti in circolazione – e dal talentuoso batterista Brian Blade, già collaboratore, tra gli altri, di Joshua Redman, Wayne Shorter, Brad Mehldau, Bob Dylan e Joni Mitchell.
Da segnalare tra gli eventi di maggior rilievo la presenza di due mostri sacri, che si esibiranno la prossima settimana nei concerti a teatro bolognesi: Jim Hall, straordinario e storico chitarrista, classe 1930, sul palco del Duse martedì 20 e un altro veterano della chitarra, John McLaughlin alla guida del suo gruppo The 4th Dimension, in scena a chiusura del festival il 25 novembre al Teatro EuropAuditorium.
I concerti principali non esauriscono il vasto programma del festival che contempla altri tre concerti in teatri della provincia bolognese, un evento off e numerosi concerti nei club. Alla Cantina Bentivoglio a Bologna e al Torrione Jazz Club a Ferrara, si alterneranno band dal respiro internazionale, come, per citarne alcune, Alain Bédard Auguste Quartet, il trio di Chihiro Yamanaka e di Greg Burk e il Cyrus Chestnut Quartet, a nuovi (e non solo) talenti italiani (Teo Ciavarella Trio, John Serry Trio, Minor Swing Quintet, Checco Coniglio Quartet, Puglisi-Senni-Cappellato Trio, Tolga Quartet, Tom Kirkpatrick Quartet, Rocco Casino Papia Quartet, Paesani–Dal Pozzo–Mazzucco Trio, Andrea Dessì Trio).
È importante sottolineare anche l’attività di solidarietà che l’organizzazione del Festival sostiene a favore delle zone terremotate. Fra i tre concerti che si tengono in teatri della provincia, infatti, ben due sono eventi benefici con ingresso gratuito e offerta libera: a favore dei terremotati dell’Emilia nel caso di Andrea Ferrario 4et (all’auditorium di Monte San Pietro, lunedì 19 novembre), a favore di ANT nel caso di Vino Tinto (Auditorium Le Notti di Cabiria, Anzola dell’Emilia, mercoledì 21 novembre).
Tutte le informazioni sul programma, sui prezzi dei biglietti e degli abbonamenti, sulle riduzioni e sulle modalità di acquisto sono disponibili sul sito www.festivaljazzbologna.it

Giulia Focardi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>