“Il sindaco con due mogli” di Duilio Parietti

sindaco

Il sindaco con due mogli

di Duilio Parietti

Albus Edizioni

Un grande romanzo ispirato da una storia vera. Ci sono storie che sembrano nascere con il solo scopo di farsi raccontare. Ci sono storie così intense che per chi le vive è difficile tenerle dentro. Nasce il bisogno di condividerle. L’ ’esigenza di capire in quanti ci si riconoscono. Il sindaco con due mogli è una storia realmente accaduta e diventata romanzo grazie alla bravura letteraria di Duilio Parietti, Art Director di Radio Fiume Ticino. Un romanzo nato da un fatto realmente accaduto,  è un romanzo non solo da leggere, ma da sentire e vivere, specialmente se scritto con maestria e abilità letteraria e, quando le emozioni la fanno da padrone e dettano il ritmo non resta che lasciarsi trascinare dalle righe di un bel libro.
Un uomo candidato a sindaco si ritrova coinvolto, emotivamente e sessualmente, più di quanto avrebbe voluto, tanto da concepire l’’assurda idea di dividersi tra la famiglia e l’’amante.
L’’autore crea dubbi, scuote le coscienze.
Nelle migliori librerie o direttamente dal sito www.albusedizioni.it

Redazione

One Response to “Il sindaco con due mogli” di Duilio Parietti

  1. Renzo scrive:

    Premetto che la vicenda narrata di per sé non è originale, perché di matrimoni in cui il marito, invaghitosi di un’altra donna, tradisce la moglie e questa, venutane a conoscenza, non lo lascia, ce ne sono parecchi Il romanzo, tuttavia, presenta una sua valenza per come Duilio Parietti l’ha impostato. Dico subito che non sono presenti ironia o satira, anzi l’autore ha preso tutto molto seriamente e ha preferito, nel narrare la vicenda, effettuare un’attenta e profonda analisi dei protagonisti, ed è proprio in questo modo di procedere che l’opera risulta valida e interessante, senza peraltro dimenticare lo stile sobrio ed elegante, quasi da carta patinata. In breve, in una città del Canton Ticino, prossima alle elezioni del nuovo sindaco, uno dei candidati, Aldo Benotti, un industriale titolare di una impresa bene avviata, coniugato con due figli, insoddisfatto del solito menage, ogni tanto si concede una scappatella con una prostituta. Tuttavia, una giornata, in un bar tipico, ha l’occasione di conoscere una bella signora, divorziata, e scoppia il classico colpo di fulmine, al punto che diventa la sua amante fissa. Per quanto sia prudente, il fatto diventa di dominio pubblico e la moglie, fatto un esame di coscienza, cerca di entrare in concorrenza con la rivale e ci riuscirà, ravvivando nel marito il fuoco di un amore ormai spento, marito che nel frattempo, nonostante la conoscenza della tresca, è diventato sindaco ed è da tutti conosciuto come il sindaco con due mogli. Sentimenti contrastanti come amore e odio, come sconfitta e desiderio di rivincita sono esposti molto bene e senza alcuna forzatura, così che più che alla vicenda ci si appassiona agli sconvolgimenti provati dai protagonisti, fra i quali, diciamolo francamente, l’uomo non ci fa una gran bella figura, più che cacciatore, preda, fine di una tenzone, mai violenta peraltro, sottile, giocata soprattutto sulla notevole capacità della moglie di rimettersi in gioco. Da leggere, quindi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>