“Il segreto della vita – Rosalind Franklin” di Anna Ziegler, uno spettacolo di Filippo Dini, la recensione

il-segreto-della-vita

Rosalind Franklin
IL SEGRETO DELLA VITA
di Anna Ziegler

con Asia Argento, Filippo Dini, Giulio Della Monica, Dario Iubatti, Alessandro Tedeschi, Paolo Zuccari
Scene Laura Benzi
Costumi Andrea Viotti
Luci Pasquale Mari
Musiche Arturo Annecchino
Ideazione e realizzazione video Claudio Cianfoni
Dramaturg Nicoletta Robello Bracciforti
Regia Filippo Dini
Produzione Teatro Eliseo

In scena al Teatro Eliseo di Roma fino al 16 aprile 2017

Voto: 7 su 10

C’era grande attesa per questo spettacolo diretto da Filippo Dini e incentrato sugli ultimi anni di vita della biofisica Rosalind Franklin, colei che, nel 1951, fotografò ai raggi X la struttura a doppia elica della molecola di DNA. L’aspetto che più incuriosiva di quest’operazione teatrale era legato alla presenza della sua interprete principale, Asia Argento, personalità artistica discussa ed eclettica che, per la prima volta, si sarebbe trovata a calcare il palcoscenico. In pochi avrebbero scommesso sulla prova dell’attrice romana, la cui reputazione recitativa è andata negli anni sempre più calando: dai tempi dei due David di Donatello vinti per Perdiamoci di vista (1993) e Compagna di viaggio (1996), infatti, la Argento ha inanellato al cinema quasi solamente performance fragili e poco riuscite, guadagnando però sempre più stima come regista (il suo ultimo film, Incompresa, è un piccolo gioiello da recuperare). E invece Asia stupisce tutti sotto le luci del teatro, fornendo un’interpretazione intensa, calibrata e profondamente sentita.

il-segreto-della-vita-1-680x365_c

La storia che ruota intorno alla Franklin è ormai nota nel settore della genetica, ma i più poco sanno di cosa dovette subire la caparbia dottoressa ebrea, che da Londra si traferì a Parigi per condurre i suoi studi sul genoma umano: la fotografia numero 51, ottenuta con una tecnica delicatissima e pericolosa che sfruttava la diffrazione dei raggi X, sarà alla base del disvelamento del “segreto della vita”, ma a Rosalind non venne concesso alcun merito. In una società ancora profondamente maschilista, saranno gli ambiziosi James Watson e Francis Crick a passare alla storia come i responsabili della grande scoperta, vincendo anche il premio Nobel, mentre la Franklin pagava il prezzo più alto per la sua incessante determinazione.

Nel corso della pièce, assistiamo alla cronaca fuori tempo di come andarono realmente i fatti: i personaggi passano, senza una continuità prestabilita, da un presente indefinito a un passato fatto di memorie da ricostruire, dove i progressi della scienza si intrecciano inesorabilmente alla dimensione pubblica e privata di Rosalind Franklin. La regia di Filippo Dini, anche attore nei panni di Maurice Wilkins, l’unico che pur con riluttanza diede fiducia agli studi della sfortunata dottoressa, riesce a tradurre con grande eleganza scenica le tre zone che dividono il testo di Anna Ziegler: quella centrale, la più ampia, è dedicata agli studi della Franklin, mentre ai due lati agiscono specularmente l’antro della frode e quello intimo delle relazioni personali. Lo spettacolo, per il resto, rispetta la consueta cura che il Teatro Eliseo assicura a ogni sua produzione, rasentando una certa convenzionalità generale, probabilmente necessaria a veicolare una vicenda tanto importante quanto universale. Le presenze maschili in scena sono tutte pregevoli, tra loro Asia si muove con grazia altera e sguardo fiero, in una insperata e sorprendente sintonia col pubblico.

Giuseppe D’Errico

One Response to “Il segreto della vita – Rosalind Franklin” di Anna Ziegler, uno spettacolo di Filippo Dini, la recensione

  1. Fiomena scrive:

    Uno spettacolo da non perdere interpretato sapientemente e profondamete da tutti gli attori ma da un Asia Argento che ti fa entrare nella personalità del personaggio che sembra reale . Scenografia e costumi al top!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>