“Il Fantasma di Canterville”, meravigliosa Lucia Poli nel riadattamento da Wilde

lucia-poli-il-fantasma-di-canterville-orizzontale-rid-1

IL FANTASMA DI CANTERVILLE
Secondo la Signora Umney

di Ugo Chiti, da Oscar Wilde
con Lucia Poli, Simone Faucci, Lorenzo Venturini
regia Lucia Poli
musiche di Andrea Farri
elementi scenici e costumi di Tiziano Fario
luci di Alfredo Pira

In scena al Teatro della Cometa di Roma fino al 26 gennaio

Voto: 7½ su 10

Ma quante possibilità cromatiche possiede la voce di Lucia Poli? Dieci, cento, mille. E chi fosse intenzionato a testarlo di persona, è caldamente invitato ad andare a vedere subito questo riadattamento del racconto di Oscar Wilde Il Fantasma di Canterville, scritto per la grande attrice da Ugo Chiti. poli02Poli veste i panni della signora Umney, la mesta e impressionabile governante del castello da poco acquistato da una vivace famiglia americana, incurante del fantasma di Sir Simon, un nobile inglese del Cinquecento che ivi vi aleggia da oltre trecento anni. A differenza dell’originale letterario, nello spettacolo teatrale la signora Umney diventa protagonista e narratrice principale della vicenda, oltre che medium indispensabile per le apparizioni dello spettro sul palco, una volta impossessatosi del corpo della compunta domestica. In questo modo, Lucia Poli ha modo di sfoderare tutta la sua classe di attrice, caratterizzando con estrema disinvoltura e precisione i toni tremolanti della Umney, quelli ammonitrici e rauchi del fantasma e finanche le adolescenziali civetterie della signorina Virginia, figlia quindicenne dei signori Otis, nonché l’anima pura che condurrà (ma non ne saremmo così certi) il dolente spirito di Sir Simon alla pace ultima. Una prova di recitazione semplicemente meravigliosa e tutta da ammirare in ogni sfumatura, cui fanno da cornice delle musiche felicemente indovinate, un ottimo gioco di luci e i brillanti contrappunti ironici dei giovani Simone Faucci e Lorenzo Venturini nei ruoli del signor Otis e signora. L’evidente povertà di mezzi dell’allestimento questa volta non è un limite: con Lucia Poli in scena il successo è assicurato.

Giuseppe D’Errico

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>