“Gli amanti passeggeri”: scivolone nel porno soft anni ’80 per Almodòvar

amantes655b_t1

Gli amanti passeggeri (Los amantes pasajeros, Spagna, 2013) di Pedro Almodóvar, con Antonio de la Torre, Hugo Silva, Miguel Angel Silvestre, Laya Martí, Javier Cámara, Penélope Cruz, Antonio Banderas, Paz Vega, Blanca Suárez, Lola Dueñas, José María Yazpik, Cecilia Roth, Carlos Areces, Carmen Machi

Sceneggiatura di Pedro Almodóvar

Commedia, durata 1h e 30′, Warner Bros Italia nelle sale da giovedì 21 marzo 2013.

Voto: 3 su 10

Tutto sembra meno che un film firmato dal Maestro. Probabilmente un incidente di percorso. Decisamente brutto. Posticcio, sbavato, inutilmente volgare.

imagesPiù che una sceneggiatura, un copione teatrale dilettantesco, senza un tema vero e proprio, con personaggi dalla stravaganza così colorata che finisce con l’appiattire tutto, proprio tutto. Per non parlare di coincidenze pretestuose e talmente inverosimili che, persino in una farsa come questa, si arriva a rifiutare nauseati (il pubblico può pazientare e sorvolare su tanto, ma esiste un limite).
Nel secondo tempo poi, crolla davvero tutto: se si arriva a definire questa pellicola un porno soft, non è per puro bigottismo rivolto all’argomento sesso, né tanto meno per additare scene di nudità (assenti, in effetti) ma per alludere a quel modo becero di trattare l’argomento, con trovate gratuite, al di sotto del buon gusto e del livello che ci si aspetta (e forse si pretende) da un Autore come questo. Si ha l’impressione che, in generale, si stia perdendo, negli intellettuali, quel tenerci alla faccia, al nome faticosamente costruito, alla firma come responsabilità verso se stessi e verso gli spettatori. Che fine ha fatto l’onestà intellettuale? Ce lo si chiede per tutto il film.

Andrea Ozza

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>