Frankestein Junior – Il musical: si ride più del film

frankenstein-jr-biglietti-2

titolo: FRANKENSTEIN JUNIOR – Il MUSICAL
un musical di Mel Brooks
testo: Mel Brooks e Thomas Meehan
musiche e liriche: Mel Brooks
regia e coreografie originali: Susan Stroman
scene: Gabriele Moreschicostumi, Carla Accoramboni
coreografie: Gillian Bruce
vocal coach: Lena Biolcatidisegno
luci: Valerio Tiberi
disegno fonico: Enrico Porcelli
regia: Saverio Marconi
regia associata: Marco Iacomelli
traduzione e liriche italiane: Franco Travaglio
Adattamento di Saverio Marconi e Michele Renzullo
organizzazione generale: Michele renzullo
con: Giampiero Ingrassia, Giulia Ottonello, Mauro Simone, Altea Russo, Valentina Gullace, Fabrizio Corucci, Felice Cascinano, Davide Nebbia, Roberto Colombo, Michele Renzullo
produzione: Compagnia della Rancia

Voto: 10 su 10

Dai palcoscenici di Broadway arriva, finalmente, anche da noi, l’edizione italiana del musical di Mel Brooks “Frankestein Junior”, tratto dall’omonimo film cult del 1974. Un allestimento a dir poco strepitoso ad opera della Compagnia della Rancia che, per mano della sapiente regia di Saverio Marconi, sfoggia una serie di pregi capaci di fare, di questo spettacolo, uno dei più riusciti musical allestiti in Italia. Pregio numero uno: un cast azzeccatissimo di attori italiani così bravi, nel canto come nella recitazione, da esserne l’orgoglio per il  Paese. Un cast che metterà a tacere voci e teorie secondo le quali non esistono performer nostrani all’altezza del Grande Musical. Sarebbe un esercizio di stile inutile trovare gli aggettivi più altisosanti per descrivere, attore per attore, i preziosi talenti che si esibiscono in questo show: ci limitiamo a nominare e lodare i “mostruosamente” bravi Mauro Simone (Igor), Giulia Ottonello (Elizabeth), Altea Russo (Frau Blücher) e Valentina Gullace (Inga), con un plauso generale al restante parterre.

Il secondo punto di forza è l’onestà dimostrata da questa compagnia nell’aver saputo mantenere alto il livello della messa in scena di un titolo  importante come questo, con uno sforzo produttivo notevole, che non si risparmia di sfoggiare maestose scenografie, sfarzosi costumi, coloratissime luci, insomma: si impegna e non scimmiottare Broadway, riuscendo a tenergli testa, dal primo all’ultimo minuto di recita.

Terzo e ultimo punto: il coraggio di provare a non essere sempre secondi a qualcosa o qualcuno, la voglia di far vedere e sentire che anche noi, se vogliamo, quando vogliamo, le cose le sappiamo fare. Chi ha amato il film non potrà non apprezzare questa sua trasposizione teatrale fedelissima ma al contempo intelligente nel riproporre in chiave musical l’ironia parodica propria di quest’opera: se al cinema Brooks usò bianco e nero e ambienti noti che ammiccavano ai Frankenstein della Fox degli anni ’30, qui, lo stesso Brooks, usa i toni leggiadri e consolatori tipici del musical americano per narrarci una storia di mostri così provocatori, simpatici, irresistibili da essere amati al primo impatto. Il biglietto vale tutti i soldi spesi e la soddisfazione di aver visto un grande spettacolo è enorme, indimenticabile.

Andrea Ozza


Tournée
a Roma Teatro Brancacci dal 28 novembre al 09 dicembre 2012
a Pavia Teatro Fraschini dal 31/12/ 2012 al 01 gennaio 2013
a Firenze Teatro Verdi dal 03 al 06 gennaio 2013
a Viareggio Teatro Politeama il 07 gennaio 2013
a Assisi Teatro Lyrick dal 10 al 11 gennaio 2013
a Prato Politeama Pratese dal 12 al 13 gennaio 2013
a Milano/Assago Teatro della Luna dal 17 al 27 gennaio 2013
a Bolzano Teatro Comunale il 05 febbraio 2013
a Gorizia Teatro Verdi il 07 febbraio 2013
a Pordenone Teatro Verdi dal 08 al 10 febbraio 2013
a Napoli Teatro Augusteo dal 15 al 24 febbraio 2013
a Bergamo Teatro Creberg il 27 febbraio 2013
a Padova Gran Teatro il 01 marzo 2013
a Bologna Teatro Europauditorium dal 02 al 03 marzo 2013
a Torino Teatro Alfieri dal 05 al 10 marzo 2013
a Bari Teatroteam dal 16 al 17 marzo 2013
a Trieste Politeama Rossetti dal 20 al 24 marzo 2013
a Genova Politeama Genovese dal 11 al 13 aprile 2013
a Reggio Emilia Teatro Valli dal 19 al 21 April 2013

One Response to Frankestein Junior – Il musical: si ride più del film

  1. Annamaria scrive:

    E’ mostruosamente divertente Imperdibileeeeeeeeee!!!!
    Cast veramente eccezionale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>