Francesco Bearzatti Tinissima Quartet a Roma Jazz Festival

FrancescoBearzatti2

“Monk ‘n ‘roll” – Omaggio a Thelonious Monk
Francesco Bearzatti: sassofoni, clarinetto, xaphoon, eletronics;
Giovanni Falzone: tromba, human effects;
Danilo Gallo: contrabbasso, basso elettrico;
Zeno De Rossi: batteria e percussioni;
Antonio Vanni: live video.
Progetto video a cura di Francesco Chiacchio, Valentino Griscioli e Antonio Vanni.
Con il contributo di Kamran Thaerimoghaddam e Nicholas Myers.
Fotografie di Roberto Polillo.

Francesco Bearzatti, musicista tra i più apprezzati nel panorama italiano del settore, torna alla grande “voce” del jazz con l’omaggio a Thelonious Monk. Dopo i progetti “Tina Madotti” e “Malcom X”, accolti con grande successo dalla critica e dal pubblico, italiano e estero, il sassofonista friulano celebra in maniera originale e libera da schemi, insieme al suo quartetto d’eccezionali talenti, il genio senza tempo di Thelonious Monk, a 30 anni dalla sua scomparsa.
Rock e jazz si fondono in questo lavoro senza limiti compositivi, andando a intersecare celebri pezzi dei Led Zeppelin, dei Pink Floyd, di Lou Reed o Michael Jackson, carichi di afflato adrenalinico, con i brani più famosi del pianista americano, uno dei personaggi più straordinari e determinanti di tutta la storia della musica jazz, da anni rivalutato in maniera attenta anche dalla critica.
L’energie straripante di Monk si va a unire, quindi, al talento esemplare di Francesco Bearzatti, in questo progetto carico di colore, creatività e improvvisazione. Bearzatti, vincitore nel 2003 del titolo di miglior nuovo talento nella classifica di Musica Jazz, ha collaborato in questi anni con importanti musicisti del settore, dalla profonda amicizia con Aldo Romano, con cui ha registrato “Becuase of Bechet”, agli importanti lavori con Emmanuel Bex (organo), Gianluca Petrella e Stefano Battaglia. Uno tra i maggiori progetti a suo nome, oltre ai più recenti sopracitati, è senza dubbio “Stolen Days”: un’opera in solitaria dedicata a Duke Ellington.

Giulia Focardi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>