Category Archives: Musica

Dave Douglas Quintet per “Love Jazz” all’Auditorium PdM di Roma

DaveDouglas_NewQuintet_4c-800x534

Negli anni, Dave Douglas si è affermato sulla scena jazz internazionale sia come leader sia come proficuo collaboratore sapendo gestire e far convivere i diversi ruoli all’interno del mondo musicale, così come il suo estro e il rigore professionale che lo completano, aderiscono alle potenzialità creative più disparate che lo vedono ispirato trombettista, compositore, insegnante, direttore artistico e produttore discografico dell’etichetta Greenleaf Music.

Baba Sissoko e Antonello Salis per “Love Jazz” all’Auditorium PdM

Salis-sissoko1-750x470

Per la rassegna “Love Jazz” dell’Auditorium PDM di Roma, il polistrumentista Baba Sissoko, classe 1963, africano del Mali, e il pianista e fisarmonicista Antonello Salis, classe 1950, sardo di Villamar, ci hanno regalato una grande performance. Salis suona i suoi due strumenti prediletti che contamina attraverso l’uso di mestoli, bacchette, bottiglie di plastica. Sissoko duetta con gli strumenti tradizionali n’goni e tamani e con la voce.

FLY TRIO di Mark Turner, Larry Grenadier e Jeff Ballard all’Auditorium PdM

Fly-Trio

L’Auditorium Parco della Musica di Roma ha ospitato il Fly Trio, ovvero Mark Turner ai sassofoni, Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria. Non è la prima volta che ascoltiamo questa ensamble e possiamo confermare quanto di buono il trio abbia costruito in questi anni di gavetta attraverso le tante collaborazioni prestigiose che le loro rispettive carriere hanno documentato.

Il 22 gennaio è stata la notte di Mark Turner, Larry Grenadier e Jeff Ballard. Questi straordinari musicisti hanno ricambiato l’entusiasmo del pubblico numeroso accorso all’Auditorium con un set di grande impatto emotivo e artistico, suonando a pieni giri e definendo ulteriormente la propria cultura musicale. Il sound del trio si rifà idealmente al piano-less di Sonny Rollins, Steve Lacy e Sam Rivers rievocando alcuni stilemi ed esplorandone di nuovi attraverso spiazzanti soluzioni musicali.

“Il pensiero positivo”, un disco di Enrico Olivanti: il pensiero possibile

artworks-000091446782-bnsez3-t500x500

Finalmente un disco da comperare, regalare e far comperare. Oggi, vi parleremo di Enrico Olivanti e del suo ultimo disco, “Il pensiero positivo”. L’album è uscito dopo una lunga gestazione ed è il secondo del giovane autore ciampinese, registrato in quintetto, dopo il lavoro di esordio “Sovrumani Silenzi” del 2010. Intanto, inizio col dirvi che la sobrietà della grafica del booklet mi ha favorevolmente colpito. Non è scarno, è essenziale in linea con la logica di una musica che non concede spazio ad ammiccamenti e scorciatoie. Il bianco campeggia l’intera prospettiva grafica che reca il titolo scritto a penna. Ho pensato ad un foglio bianco che potesse essere imbrattato man mano che il pensiero musicale avesse trovato la strada naturale per unire due punti, due visioni, due possibilità per poi proseguire all’infinito. Già, perché “il pensiero positivo” è, anche, un pensiero possibile.

LUGLIO SUONA BENE 2017 – I concerti imperdibili dell’Auditorium a Roma

Auditorium-Parco-della-Musica-05

Puntuale come ogni estate, giunge alla XV edizione la rassegna di musica internazionale “LUGLIO SUONA BENE” di scena nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica a Roma. Il cartellone è partito il 17/06 e terminerà con il concerto del 03/08 e vedrà, come consuetudine ormai, alternarsi i miglior nomi della scena italiana ed internazionale.

UMBRIA JAZZ 2017 – Impressioni di musica “en plein air”

Uj-2017-generica-526x355

E’ in partenza, puntuale come ogni estate, il treno di una tra le kermesse musicali internazionali più importanti per la musica jazz e non solo. Dal 7 al 16 Luglio, Umbria Jazz 2017 risuonerà tra le strade di Perugia mescolando stili e tendenze, tradizione ed innovazione musicale e culturale come si confà a questa musica che rappresenta, più di qualunque altra forma d’arte, il senso della “contaminazione”.

Eliseo Classica: il secondo concerto della stagione nel segno di Mozart

Locandina_concerto_26genn_TeatroEliseo

Eliseo Classica, giunta quest’anno alla sua quarta edizione, è la rassegna di concerti domenicali voluta da Massimo Monaci, Direttore del Teatro Eliseo, in collaborazione con Lorenzo Porta Del Lungo pianista e compositore, che ne è direttore artistico. Domenica 26 gennaio alle ore 11.30 la rassegna si è svolto il secondo concerto sinfonico della stagione. L’Orchestra Nuova Klassica, diretta da Carlo Stoppoloni, con il pianista Lorenzo Porta Del Lungo hanno portato sul palco dell’Eliseo il programma mozartiano composto dall’ Ouverture da Le nozze di Figaro, il Concerto per pianoforte e orchestra N. 17 in sol magg. K 453 e la Sinfonia N. 40 in sol min. K 550. Eliseo Classica, a cura dell’Associazione Suono e Immagine Onlus, ricrea un’antica tradizione a Roma, quella dei concerti mattutini domenicali, rivolti al pubblico affezionato del Teatro Eliseo che è stato pronto ad accogliere la proposta culturale di nuovi repertori musicali e nuove orchestre, che si distinguono per l’alto livello professionale e le iniziative culturali innovative. Il pubblico romano ritrova con questa rassegna gli antichi fasti delle prestigiose rappresentazioni musicali nel teatro Eliseo: Stravinskij vi ha diretto la prima italiana del suo Oedipus Rex vi ha suonato Arturo Benedetti Michelangeli, mentre Maria Callas vi ha tenuto numerosi recitals.

Sergio Caputo all’Auditorium Parco della Musica: 30 anni di Sabato Italiano

222_mu_caputo
Fondazione Musica per Roma presenta
Sergio Caputo 
Un Sabato Italiano Show 

Un evento di
La voce
Natale all’Auditorium

Voto 6½ su 10

A trent’anni dall’uscita del suo album più famoso, Un Sabato italiano, Sergio Caputo ha deciso di vestirlo di un nuovo mantello jazz e portarlo in giro per i teatri italiani. Chi, come chi scrive, è nato negli anni 80 da genitori ancora molto giovani, saprà di sicuro chi è Sergio Caputo e probabilmente conosce anche molte delle sue canzoni senza sapere come e perché.

Charles Bradely and his Extraordinaries: l’aquila che ha incantato l’Angelo Mai

charles-bradley

Charles Bradely (voce)
Thomas Brenneck (chitarra)
Nick Movshon (basso)
Homer Steinweiss (batteria)
Mike Deller (organo)
Dave Guy (tromba)
Leon Michels (sassofono)

Voto: 8 su 10

Quello a cui hanno assistito i pochi fortunati riusciti ad entrare all’Angelo Mai di Roma sabato sera è stato uno spettacolo bellissimo e inaspettato. I più attenti avevano già sentito parlare di Charles Bradley, ex barbone, ex cantante di una cover band di di James Brown, che ha esordito a sessant’anni nel mondo della soul music con il suo primo disco No time for Dreaming (2011).

Servillo, Girotto e Mangalavite al Roma Jazz Festival ci raccontano il “Futbòl”

servillo_big

TRIO GIROTTO: FUTBÒL

Javier Girotto – sax
Peppe Servillo – voce
Natalio Mangalavite – pianoforte

21 ottobre 2013, Roma Jazz Festival

Voto: 6½ su 10

Osvaldo Soriano è stato un grande scrittore e giornalista, ha scritto di spettacolo, di politica, di attualità. Ma soprattutto Soriano era un grande conoscitore di calcio. Non esperto delle minuzie tecniche, ne di tutte le formazioni a memoria o degli albi d’oro dei mondiali. Lui conosceva la magia del calcio, quello che muove gli uomini e le masse, l’orgoglio e l’amore che suscita nei tifosi e nei cittadini, e in più una serie di aneddoti incredibili e bellissimi.