Category Archives: Consigli di lettura

Amore e ricette nel romanzo di Marcello Forcina “La psicologia della frolla”

forcina2

La psicologia della frolla

di Marcello Forcina

Marco Del Bucchia, 2016

La relazione con Roma era effettivamente la più appagante e duratura che avesse mai vissuto. 

Digital Media Strategist per professione, goloso per natura, scrittore per passione. Si descrive così Marcello Forcina, al suo esordio letterario con il romanzo “La psicologia della frolla” edito da Marco Del Bucchia.

Leggendolo, ci si chiede: “La psicologia della frolla” è più un romanzo d’amore o di cucina? Di amore per la cucina? O entrambi?

Se non puoi combatterli, unisciti a loro. Recensione di “Dimenticare uno stronzo” di Federica Bosco

dimenticare-uno-stronzo

 

Dimenticare uno stronzo. Il metodo detox in 3 settimane 

di Federica Bosco

Mondadori, 2016

 

Una volta, avrei preso per oro colato le belle parole contenute nell’ultimo libro di Federica BoscoDimenticare uno stronzo. Il metodo detox in 3 settimane”.

Il libro vuole essere un manuale di sopravvivenza per chi, dopo una delusione d’amore, deve raccogliere i cocci di se stessa, fino a rimettersi su piazza, con il solo scopo ultimo di trovare un uomo migliore, ossia peggiore, del precedente stronzo dimenticato.

“L’amore è eterno finché è duro” di Antonio Andrea Pinna, l’ironia del social

41b6h+eLp4L._SY344_BO1,204,203,200_

L’amore è eterno finchè è duro

di Antonio Andrea Pinna

Mondadori, 2015

Giorni fa, cercando un regalo in quel luogo di perdizione che può essere per un lettore accanito una libreria, mi sono imbattuta in un best seller dal titolo tanto ambiguo quanto geniale.

È uscita a febbraio questa raccolta di aforismi ironici e pungenti, pubblicati prima sul web e poi diventati una dissacrante raccolta edita da Mondadori.

L’amore è eterno finchè è duro, nato dall’irriverente mano di Antonio Andrea Pinna, ex vetrinista originario di Quartu Sant’Elena in provincia di Cagliari, si presenta sotto forma di piccolo vademecum della vita, riflessioni sulle relazioni e naturalmente sull’amore.

Scoppiettanti “Fuochi d’artificio” di Andrea Bouchard

Fuochi d Artificio_Sovra.indd

Fuochi d’artificio

di Andrea Bouchard

Salani Editore, 2014

Difficile credere che la penna che abbia scritto Fuochi d’artificio sia stata mossa da una mano maschile.

Sorprende davvero il modo in cui Andrea Bouchard, esperto conoscitore dell’universo infantile ed adolescenziale grazie alla pluriennale esperienza da maestro, riesca a raccontare questa storia da un punto di vista squisitamente femminile. L’io narrante, infatti, appartiene a Marta, piccola grande protagonista che si accinge, suo malgrado, a lasciare il mondo dell’infanzia per passare in fretta e furia a quello degli adulti, in un processo di crescita forzata, accelerato dall’avvento della guerra. Costretta a rifugiarsi dalla città alle valli di un paesino immaginario che l’autore ha collocato nel territorio piemontese, Marta insieme a suo fratello Davide, di poco più grande, e agli amici Marco e Sara, riuscirà ad essere di grande aiuto ai Partigiani e alla Resistenza, vivendo in prima persona una fase importantissima di quella storia d’Italia, che i bambini della sua età oggi studiano a scuola.

“Meibi Nuar” il romanzo d’esordio di Micol Graziano

meibi

Meibi Nuar. Scatti e frammenti di parole astratte.

di Micol Graziano

Aletti Editore

Pag.89

Non aveva mai visto un angelo con le corna da diavolo.

(pag. 20)

Diversamente amore: “Tutto quello che vorrei”, romanzo di Anna Pavignano

rock

Tutto quello che vorrei

Anna Pavignano

Edizioni EL, 2013

Pag. 176

Avevo voglia di innamorarmi, e c’eri tu.

(Tutto quello che vorrei, pag.84)

L’amore, ce lo hanno ripetuto fino alla nausea, è cieco. Non si decide di chi innamorarsi, succede e basta, e quando accade non si può far altro che cadere a terra, vinti, vittime di un sentimento ingovernabile e ignoto.

Il primo amore poi, non si scorda mai. Anche questo ci è stato inculcato nella testa come fosse un mantra. Un rito di passaggio obbligatorio. Ma cosa succede se, “il primo amore” e “l’amore cieco” si incontrano?

“Noi nella corrente”, l’esordio letterario di Bérénice Capatti

NoiNellaCorrente

Noi nella corrente

Bérénice Capatti

Rizzoli Editore, 213

Pag. 252

Lasciarsi sorprendere è una sensazione magnifica.

(Noi nella corrente, pag. 205)

Elisa, Anna e Michele. Tre vite. Tre esistenze. Tre adolescenti. Un’estate al lago. Questi gli ingredienti di Noi nella corrente, romanzo d’esordio di Bérénice Capatti.

“La Partenza”: viaggio verso la consapevolezza di sè

la partenza

La Partenza

Autore: Michele Di Salvo

Michele Di Salvo Edizioni

pag. 95

 

“Ogni pesce è unico e ogni pesce va preso con una tecnica particolare, con un’esca particolare; così e’ anche per le persone: ciascuno va preso per il suo verso, perché ciascuno è diverso da un altro: come ogni pesce è unico, così ogni persona lo è.”

 

Abbiamo davvero bisogno di qualcuno per capire la nostra strada? Il delicato viaggio verso la conoscenza di “noi” fa davvero così tanta paura? E’ realmente così complesso?

Pessoa: l’amore e la musica

9788836808427g

Il violinista pazzo

Fernando Pessoa

Piccola Biblioteca Oscar Mondadori, 155 pag.

Leggere poesie è un’operazione estremamente complessa. Come per ogni testo scritto, cosi anche per le poesie, durante la lettura si viene catapultati in un mondo terzo, che è solo dell’Autore; si affonda nella profondità del poeta che ci dona piccole gocce del suo oceano interiore. Non sempre però è semplice comprendere appieno il significato di queste poesie.