Category Archives: Arte e dintorni

“The Adventures of Alice”: non sarà un’avventura

IMG_6321 (1)

THE ADVENTURES OF ALICE

Roma – Guido Reni District, fino al 19 marzo 2017

Cancellare libri di successo, diventati poi grandi classici del cinema d’animazione e non solo, dall’immaginario collettivo degli spettatori è un’impresa difficile se non impossibile. Figuriamoci se poi la sfida si chiama Alice nel paese delle meraviglie e il genio firmatario è un certo Lewis Carroll. Con i romanzi di Alice – Alice nel paese delle meraviglie (1865) e Attraverso lo specchio (1871) –  l’autore regala ai lettori un mondo fantastico che attira a sé con una forte dimensione simbolica e lo straordinario gioco di disarticolazione dei meccanismi verbali.

La poetica di Hopper al Complesso del Vittoriano

Second Story Sunlight (1960) fra i dipinti di Edward Hoppr presenti alla Mostra

Edward Hopper

Complesso del Vittoriano – Roma

1 ottobre 2016 – 12 febbraio 2017

Solitudine. Silenzio. Frenesia. Desolazione. Tutta la poetica di Edward Hopper è racchiusa nella Mostra che ospita questo artista al Complesso del Vittoriano di Roma, fino al 12 febbraio.

Dai turbamenti dei bistrot parigini ai paesaggi più malinconici dell’America dei primi anni del ‘900. Sei sessioni, circa sessanta opere: ritratti, paesaggi, disegni preparatori, incisioni e olii, acquerelli. Il tutto per dare vita ad una vera e propria “cifra hopperiana” ereditata in molteplici campi dell’espressione visiva.

All You Need is LOVE – la mostra al Chiostro del Bramante

lov


Love. L’arte contemporanea incontra l’amore.

a cura di Danilo Eccher

Chiostro del Bramante – Roma

Dal 29 settembre 2016 al 19 febbraio 2017

All You Need Is Love cantavano i Beatles alla fine degli anni ’60. La coppia Lennon/McCartney spiegava che, infondo, tutto quello che ci circonda è amore. Nasciamo. E già questo è un atto d’amore. Costantemente lo cerchiamo. Nella famiglia. Nel lavoro. In un compagno. Nella nostra città. Troppo spesso lo perdiamo di vista.

“I vestiti dei sogni”, a Palazzo Braschi i costumi del grande cinema

1costumi_cinema_italia_1

Nella splendida cornice di Palazzo Braschi, nel cuore della Roma rinascimentale e barocca, sarà possibile visitare fino al 22 marzo la mostra “I Vestiti dei Sogni”, ideata dalla Fondazione Cineteca di Bologna e curata dal suo direttore Gian Luca Farinelli. Dedicata agli abiti realizzati per il cinema dai grandi maestri della sartoria italiana, l’esposizione ripercorre cento anni di storia del cinema, dal 1915 al 2015, attraverso le creazioni di eccellenze del settore che hanno reso prestigioso l’artigianato italiano nel mondo. Accolti dal Valzer brillante di Verdi, una partitura inedita che Luchino Visconti riscoprì e scelse per “Il Gattopardo”, inizia un emozionante viaggio che, di sala in sala, trasporta su vari set cinematografici e in diverse epoche storiche.

Al Vittoriano per “une promenade Parisienne”

1

Musée d’Orsay. Capolavori
dal 22 febbraio al 8 giugno
presso il Complesso del Vittoriano, ROMA

Chi non vorrebbe teletrasportarsi nella Francia della Belle Époque per poter rivivere, insieme ai più grandi artisti del XIX e XX secolo, attraverso i loro occhi, ciò che accadeva in quell’epoca rivoluzionaria? Beh lo potrete fare, proprio qui, a Roma, recandovi al complesso del Vittoriano, per potervi godere una piacevole passeggiata sulle rive della Senna tornando indietro di un secolo.

Dalla National Gallery of Art di Washington a Roma: “Gemme dell’Impressionismo”, invito alla felicità

Layout 1

“La donna è senza dubbio una luce, uno sguardo, un invito alla felicità”. Così Baudelaire ne La peintre de la vie moderne, e proprio sulla scia di questa “felice” impressione si può pensare d’introdurre lo spirito che anima un’esposizione davvero unica. Perché ad essere dispiegata presso il Museo dell’Ara Pacis, nell’ambito del programma di scambio internazionale che porterà il Galata capitolino negli Stati Uniti, è molto più che una preziosa collezione di dipinti impressionisti e post-impressionisti; si direbbe piuttosto che ad esservi tracciato sia tutto uno spirito, un tracciato emozionale che nella modulazione intrinsecamente materica dei colori e delle forme, sfalda i contorni e accende la polpa delle visibilità segrete.

“Légàmi”: la mostra di Franco Carlisi inaugurata a Pisa

porto empedocle 2009

“Légàmi” di Franco Carlisi
Pisa, Museo della Grafica Palazzo Lanfranchi
10 novembre – 01 dicembre 2013 
Inaugurazione
martedì 10 novembre, ore 10,00
Ingresso libero
Orario di apertura:
lunedì: chiuso
martedì/venerdì: ore 10:30 – 12:30 e 16:30 – 18:30
sabato e domenica: ore 10:30 – 18:30

La mostra fotografica di Franco Carlisi raccoglie circa 80 opere dell’artista siciliano che sono la somma di due mostre: Il valzer di un giorno e Iàvàivòi.