“Cani sciolti”, un efficace buddy action agli steroidi

24398_ppl

Cani sciolti (2 Guns, Usa, 2013), di Baltasar Kormákur, con Denzel Washington, Mark Whalberg, Paula Patton, Edward James Olmos, Bill Paxton, Fred Ward, James Marsden, Robert John Burke

Sceneggiatura di Blake Masters, da una graphic novel di Steven Grant

Azione, 1h 43’, Warner Bros Pictures Italia, in uscita il 24 ottobre 2013

Voto: 6 su 10

Gli amanti del genere “action agli steroidi” accorrano: in Cani sciolti, ultima esperienza in suolo statunitense del regista islandese Baltasar Kormákur, succede veramente di tutto. Doppi, tripli e quadrupli giochi a raffica, ironia parolacciara, un po’ di tette (per la bisogna si presta la bella sbirra Paula Patton) inseguimenti vorticosi, tanta azione e poche chiacchiere.

cani-sciolti_coverBase classica da buddy movie poliziesco, con coppia di duri ben assortita e decisamente affiatata, in questo caso l’irrefrenabile Washington e il guizzante Whalberg, infiltrati speciali per narcotici e marina militare l’uno all’insaputa dell’altro, prima amici poi rivali verso un obbiettivo che fa gola a tanti. Tutti sanno che l’unione fa la forza ed è ovvio che i due finiranno alleati quanto prima per placare la sete di avidità di servizi segreti, narcotrafficanti e alte cariche insospettabili.

Formula rodatissima, che il regista dimostra di saper maneggiare con estrema sicurezza. Lo spettacolo, inutile negarlo, funziona, con buona pace del grado zero della ragione. Ogni tanto è anche lecito divertirsi con simili assurdità, specie se riescono ad essere così dinamiche e senza troppi fronzoli. Indubbiamente buzzurro, è il tipico cinema da vedersi con la lattina di birra in mano.

Giuseppe D’Errico

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>